le notizie che fanno testo, dal 2010

Sclerosi Multipla: sms solidale per aiutare il Brave Dreams di Zamboni

Il "metodo" Zamboni ha bisogno di partire con la sua sperimentazione originale, cioè "Brave Dreams". Per questo l'associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla Onlus invita ad alzare il telefono e a donare uno o due euro.

L'Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla promuove una campagna per un "sms solidale" per finanziare la ricerca Brave Dreams. Molti hanno sentito parlare di questa sperimentazione che "non riesce a partire" per un mero problema economico e che, quando partirà, servirà a valutare "l'efficacia e della sicurezza dell'intervento di disostruzione delle vene extracraniche nei pazienti con Sclerosi Multipla e diagnosi di 'Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale' (CCSVI)". La raccolta fondi è arrivata a circa 60 mila euro e ne servono ancora molti altri perché la sperimentazione abbia luogo. Ma il tempo è il "peggior nemico" dei malati di Sclerosi Multipla, come si ripete spesso, e così la CCSVI nella SM Onlus, nel suo incessante impegno, fa sapere che "una parte" di questa cifra relativamente piccola (per una sperimentazione di fase III), "è stata finanziata dalla Regione Emilia Romagna e dalla Fondazione Hilarescere". "Noi come associazione stiamo raccogliendo il resto" comunica l'Associazione, che ha come Presidente onorario Nicoletta Mantovani. Per questo motivo la CCSVI nella Sclerosi Multipla dal 1 al 15 febbraio aprirà le donazioni via telefono. Il messaggio quindi è chiaro e forte: "Dona 1 euro inviando un SMS al numero 45597 da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e CoopVoce, dona 2 euro chiamando il 45597 da rete fissa Telecom Italia, Fastweb, TeleTu". Per qualsiasi informazione e curiosità sul "metodo" Zamboni e su Brave Dreams, è attivo il minisito bravedreams.ccsvi-sm.org.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: