le notizie che fanno testo, dal 2010

Sclerosi Multipla CCSVI: Brave Dreams (metodo Zamboni) parte a giorni

Brave Dreams (metodo Zamboni) vedrà, entro la fine di gennaio, i suoi Centri iniziare le sperimentazioni. E lo Steering Committee, il "comitato scientifico" di Brave Dreams, avvisa: "Lo studio non verrà interrotto e nemmeno condizionato da altri studi finanziati da enti privati". E il riferimeno non pare puramente casuale. .

Dopo la lettera appello della "CCSVI nella SM" Onlus al Ministro Balduzzi firmata insieme ad altre associazioni italiane ed estere in difesa della libertà di ricerca sulla Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale (CCSVI) e sulla Sclerosi Multipla (SM), l'Associazione comunica le novità sul progetto Brave Dreams (BRAin VEnous DRainage Exploited Against Multiple Sclerosis). Le notizie provengono dall'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Arcispedale Sant'Anna che comunica che "entro la fine di gennaio i Centri che inizieranno le sperimentazioni dello studio 'Brave Dreams' (metodo Zamboni) saranno 4; è stato pianificato che entro la primavera saranno 10 gli Istituti autorizzati in cui la sperimentazione entrerà nella fase operativa". E' lo Steering Committee, il "comitato scientifico" di Brave Dreams a ribadire che "lo studio non verrà interrotto e nemmeno condizionato da altri studi finanziati da enti privati". Nel comunicato diffuso dalla CCSVI nella SM via OSPFE si legge che "la volontà è quella di fornire, attraverso i dati generati da Brave Dreams, un fortissimo contributo alle conoscenze. Si ricorda che al termine della sperimentazione saranno quasi 700 i pazienti studiati e che si ritiene che lo studio si concluda entro 2 anni". Nella nota si ricorda come "alla fine dello scorso anno, la Regione Emilia-Romagna ha espresso soddisfazione per la sperimentazione dell'angioplastica come trattamento per la Ccsvi associata alla sclerosi multipla, impegnandosi 'affinché studi contrapposti, condotti da privati e seppur meritevoli, non siano utilizzati per condizionare o frenare la sperimentazione su tutto il territorio nazionale'".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: