le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero trasporti 14 marzo: orari Roma e Milano e i perché dell'Orsa

Sciopero trasporti (bus, metro, tram) di 4 ore indetto dall'Orsa, che protesta contro le liberalizzazioni all'interno del "cresci Italia". Gli orari dello sciopero a Roma e a Milano, e i perché dell'agitazione promossa dall'Organizzazione Sindacati Autonomi e di base.

Oggi 14 marzo l'Orsa (Organizzazione Sindacati Autonomi e di base) ha indetto uno sciopero di 4 ore di tutto il settore del trasporto pubblico locale. In tutta Italia, quindi, metro, bus e ferrovie locali rischiano forti rallentamenti e, naturalmente, interruzioni di servizio. A Roma sciopereranno i dipendenti Atac, che incroceranno le braccia dalle 8.30 alle 12.30, con possibili disagi, quindi, per il servizio di bus, tram, metropolitane A e B e ferrovie Roma–Civitacastellana-Viterbo, Termini-Giardinetti e Roma-Lido, come avvisa il Comune di Roma. A Roma lo sciopero indetto dall'Orsa coinvolge anche i bus extraurbani Cotral. A Milano, invece, lo sciopero inizierà alle ore 8.45 e terminerà alle 12.45, e interesserà i mezzi pubblici Atm (metro, bus e tram) ma anche i treni delle ferrovie nord Trenord, anche se in questo caso lo sciopero andrà dalle ore 10.00 alle ore 14.00. Come riporta il sito di Trenord, l'agitazione coinvolgerà anche i collegamenti aeroportuali Milano Centrale-Malpensa, Milano Cadorna-Malpensa e Malpensa-Bellinzona. Per la tratta Milano Cadorna-Malpensa sarà però approntato un servizio di bus sostitutivi in partenza nelle adicenze della Stazione di Cadorna (via Paleocapa), e sul sito vengono pubblicati anche gli orari delle navette sostitutive (http://is.gd/PSzZ3q). Per venire incontro ai cittadini, il Comune di Milano ha quindi deciso che per la giornata del 14 marzo sarà sospesa l'Area C, che non sarà quindi a pagamento.
Ma perché l'Orsa ha indetto uno sciopero nazionale dei trasporti di 4 ore? Come spiega in un comunicato, lo sciopero dei trasporti è stato proclamato per protestare contro "una liberalizzazione senza regole, per rinnovare un contratto scaduto da oltre tre anni e per il rispetto della democrazia e della rappresentanza nei luoghi di lavoro".
L'Orsa spiega infatti che il cosiddetto decreto "Cresci Italia" in fase di discussione in sede Parlamentare "contiene l'ennesima accelerazione dei processi di liberalizzazione che, in alcuni casi, sconfinano in vere e proprie privatizzazioni di alcuni segmenti dei trasporti". L'organizzazione sindacale fa quindi notare che questo processo di liberalizzazione avviene "in assenza di un quadro di regole per il lavoro che, sommato al sistema delle gare dove la concorrenza si basa soprattutto sulla migliore offerta, produrrà una vera e propria aggressione alle condizioni normative ed economiche dei lavoratori", sottolineando quindi come "sarà il minor costo del lavoro l'elemento sul quale le Aziende vinceranno le gare!".
Per questi motivi, l'Orsa ribadisce che:
- Occorre rinnovare rapidamente un contratto scaduto da oltre tre anni; - Occorrono regole che tutelino il lavoro attraverso livelli minimi di retribuzione e orari massimi di lavoro da definire all'interno di un più ampio Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro; - Occorre adeguare i salari all'inflazione reale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: