le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero mezzi pubblici 19 marzo 2014: stop bus e metro la Festa del Papà

Sciopero nazionale del trasporto pubblico locale (TPL) per il 19 marzo 2014. Ad annunciarlo sono i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl FNA e Faisa Cisal che denunciano il mancato rinnovo del contratto dopo 6 anni. Nel giorno della Festa del Papà, quindi, fermi bus, metro, tram e ferrovie locali.

Sciopero nazionale del trasporto pubblico locale (TPL) per il 19 marzo 2014. Ad annunciarlo sono i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl FNA e Faisa Cisal che annunciano la "riprogrammazione della seconda azione di sciopero nazionale del Trasporto Pubblico Locale per l'intera giornata del 19 marzo 2014". Nel giorno della Festa del Papà, quindi, fermi bus, metro, tram e ferrovie locali. Le Segreterie Nazionali hanno infatti riprogrammato lo sciopero del trasporto pubblico locale, dopo aver differito la precedente protesta del 5 febbraio a seguito delle gravi condizioni di mobilità provocate dall'intenso maltempo e dell'invito della Commissione di Garanzia. Con lo sciopero dei mezzi pubblici del 19 marzo 2014 incroceranno quindi le braccia i dipendenti dalle aziende TPL, in segno di protesta per il contratto scaduto da oltre 6 anni. Filt, Fit, Uilt, Ugl FNA e Faisa Cisal sottolineano la gravità di questa mancanza di rinnovo contrattuale "nonostante da più parti si affermi il carattere strategico del settore da molteplici punti di vista, sociale, ambientale, economico e industriale", denunciando come "l'iniziativa politica di Governo, Regioni ed Enti Locali, risulta ancora inadeguata per una fattiva ripresa della trattativa contrattuale e per rimuovere le posizioni palesemente inaccettabili delle associazioni datoriali Asstra e Anav". Come sempre, durante l'astensione dal lavoro saranno garantiti i servizi collocati nelle fasce orarie di garanzia, secondo quanto previsto dai relativi accordi locali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: