le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero dipendenti ristorazione Camera: politici hanno mangiato tutto

Quindici dipendenti della Compass, società appaltatrice del servizio di ristorazione alla Camera, hanno scioperato perché rischiano il licenziamento visto che "i politici si sono mangiati tutto", ammette anche il deputato IdV Franco Barbato.

Se qualcuno punta il dito sul cosiddetto "magna magna" dei politici, ieri i deputati sono rimasti a bocca asciutta, perché i dipendenti della Compass, società appaltatrice del servizio di ristorazione alla Camera, hanno scioperato. Sono 15 i dipendenti della Compass che rischiano il posto e che hanno incrociato le braccia in attesa di veder chiudere, si spera positivamente, la vertenza avviata il 25 settembre scorso. Tutti i dipendenti in sciopero della Compass sono a tempo indeterminato, e chi lavora tutto il giorno porta a casa non più di 1.100 euro. I lavoratori ammettono che ultimamente "c'è stato un leggero calo fisiologico della clientela" non giustificabile però, chiariscono, con questo piano di licenziamenti. Pare che in totale, alla Compass, rischiano il posto in tutto circa 800 lavoratori. La protesta è stata portata anche in piazza del Parlamento, a Roma, e tra i manifestatnti, riporta repubblica.it, c'è chi sottolinea: "Come si fa a parlare di esuberi se poi utilizza anche interinali e fa fare gli straordinari? - e ancora - Dobbiamo ringraziare la Fornero che con la sua legge ha consentito tutto questo". Al fianco dei lavoratori della Compass a rischio licenziamento anche il deputato dell'Italia dei Valori Franco Barbato, che sottolinea: "I politici si sono mangiati tutto ed ora scherzano sulla pelle di questa gente e delle loro famiglie, devono passare prima sulla mia pelle questi 'mangioni' della politica, per il momento voglio fare chiarezza su questa vicenda attivando il mio potere di sindacato ispettivo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: