le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero 28 settembre 2012 pubblico impiego: a rischio servizi

Lo sciopero di venerdì 28 settembre 2012 del pubblico impiego, indetto da CGIL e UIL, metterà a rischio l'apertura e il normale svolgimento degli uffici statali. Lo sciopero non sembra porterà disagi a trasporti pubblici e treni. Lo sciopero della scuola è fissato il 12 ottobre.

Lo sciopero generale di venerdì 28 settembre 2012 del pubblico impiego, ma anche dei lavoratori dell'Università, della ricerca, dei Conservatori e delle Accademie, è stato indetto da CGIL e UIL per protestare contro i tagli della spending review. "Affamare la bestia, indebolirla, renderla inefficiente, comprimerne le potenzialità, destrutturarne la missione sono i tratti di unione che tengono insieme tutti i provvedimenti del governo sul lavoro pubblico" denuncia il sindacato guidato da Susanna Camusso, mentre la CGIL scuola sottolinea invece come i "tagli agli organici, ai finanziamenti, le soppressioni degli Enti, l'aumento delle tasse universitarie" dimostrano ancora una volta che "la ricerca, l'istruzione, l'alta formazione vengono viste non come motori di sviluppo per il Paese, ma come zavorra da tagliare" e che alla base di tali politiche ci sarebbe "una idea classista della conoscenza, ad appannaggio di pochi e subordinata alle scelte dei potentati economici". Lo sciopero del 28 settembre 2012 del pubblico impiego, quindi, metterà a rischio l'apertura o il normale svolgimento degli uffici statali, dalle anagrafi ai servizi pubblici. Lo sciopero non dovrebbe comunque creare troppi disagi al trasporto pubblico. Sia l'Atac di Roma che l'Atm di Milano, infatti, annunciano uno sciopero dei mezzi per il 2 ottobre 2012. Lo sciopero di venerdì 28 settembre non coinvolge neanche la scuola, che invece incrocerà le braccia il 12 ottobre 2012. Organizzata invece a Roma, in concomitanza con lo sciopero del 28 settembre del pubblico impiego, una manifestazione di protesta, il cui corteo partirà alle ore 9:00 da Piazza Esedra e terminerà in piazza Santissimi Apostoli per i comizi finali, con il leader della CGIL Susanna Camusso e della UIL Luigi Angeletti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: