le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero 18 ottobre, Usb: Alitalia obbliga 50% dipendenti a lavorare

Confermato lo sciopero del 18 ottobre 2013 dei trasporti, che interessa treni, aerei, mezzi pubblici e navi. L'usb denuncia però che "per lo sciopero generale nazionale del 18 ottobre Alitalia ha 'comandato' a lavorare più del 50% dei dipendenti in turno" con l'intento di "impedire l'esercizio di sciopero e imbavagliare il dissenso".

Confermato lo sciopero del 18 ottobre 2013 dei trasporti indetto dall'Usb (Unione sindacati di base), che interesserà treni, aerei, mezzi pubblici e navi. Per quanto riguarda lo sciopero aerei, l'agitazione sarà di 4 ore per i lavoratori della società Enav, dalle 13:00 alle 17:00. Sarà invece di 24 ore lo sciopero aerei del personale delle società Sea e Sea Handling degli aeroporti di Milano Linate e Malpensa, come comunica il Ministero dei Trasporti. Lo sciopero aerei inizierà quindi dalle ore mezzanotte e un minuto del 18 ottobre per terminare alle ore 23:59 dello stesso giorno. L'Usb Lavoro Privato denuncia però in una nota che "per lo sciopero generale nazionale del 18 ottobre Alitalia ha 'comandato' a lavorare più del 50% dei dipendenti in turno, nonostante la normativa ne preveda soltanto il 30%". L'usb sottolinea quindi come sia "evidente l'intento di Alitalia" che punterebbe ad "impedire l'esercizio di sciopero e imbavagliare il dissenso, in una fase in cui si parla di altri migliaia di posti di lavoro a rischio". L'usb quindi promette che "denuncerà in tutte le sedi opportune la grave violazione di un diritto costituzionalmente riconosciuto, messa in atto dai dirigenti Alitalia che tanto hanno contribuito a far colare a picco la nostra compagnia di bandiera".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: