le notizie che fanno testo, dal 2010

Spending review, Dirindin: "Per sanità serve lavoro più accurato da Cottarelli"

La senatrice Nerina Dirindin, capogruppo PD in commissione Sanità a Palazzo Madama, invita il commissario per la spending review a fare un lavoro più accurato per quanto riguarda i dati sulla sanità, invitando Carlo Cottarelli a "comunicare la metodologia utilizzata ed evitare ogni ambiguità nella presentazione dei risultati".

"Le proposte per la revisione della spesa pubblica presentate dal Commissario Carlo Cottarelli sono motivo di stupore e di grande preoccupazione pur considerando le rassicurazioni del Primo ministro Matteo Renzi sulla volontà di mantenere inalterate le risorse per la sanità". Lo afferma in una nota la senatrice Nerina Dirindin, capogruppo PD in commissione Sanità del Senato. Dirindin sottolinea che dall'analisi di Cottarelli si stima "una maggiore spesa della sanità pubblica italiana, rispetto a un non ben precisato benchmark europeo, di 1,79 punti percentuali di PIL, circa 28 miliardi di euro. - evidenziando - Un vero paradosso! E' noto infatti che l'Italia ha una spesa nettamente inferiore, (e non superiore) alla media europea. E non pare intellettualmente onesto introdurre in una tabella statistica (che dovrebbe limitarsi a illustrare i fatti) elementi di correzione tanto rilevanti da ribaltare completamente il giudizio sulla situazione italiana". La senatrice del PD conclude precisando che Carlo Cottarelli avrebbe dovuto quindi "comunicare la metodologia utilizzata ed evitare ogni ambiguità nella presentazione dei risultati. - precisando - Francamente ci si aspettava un lavoro più accurato. Nel frattempo abbiamo provveduto a chiedere un aggiornamento all'OCSE sui dati di spesa dei diversi paesi europei".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: