le notizie che fanno testo, dal 2010

Certificati di malattia online: ancora al palo

I certificati medici onlinevoluti dal Ministro Brunetta sono ancora al palo, fermi per le problematiche organizzative ed economiche. Continuano le critiche e le osservazioni da parte dei medici e dei sindacati di categoria.

Ancora critiche da parte dei medici per i certificati medici online che il Ministro Brunetta ha introdotto nella burocrazia della Sanità, senza forse pensare che la telematica è una filiera complessa e non è solo usare il "proprio" computer.
In una nota del 24 settembre Salvo Calì, Segretario dello Smi (Sindacato dei Medici Italiani) e Francesco Medici, Vice presidente Fvm (Federazione Medici e Veterinari) scrivono ai colleghi a seguito della riunione con i sindacati medici sui certificati di malattia online tenuta presso la Fnomceo (Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri).
"Nel corso dell'incontro sono state confermate le forti critiche nei confronti delle scelte e delle modalità di attuazione utilizzate dal ministero dell'Innovazione sul nuovo sistema, ribadite le osservazioni sui molti problemi emersi e sull'insufficienza delle soluzioni riscontrate" - scrivono Calì e Medici e continuano - "I nodi ancora irrisolti sono noti, ne citiamo alcuni: i medici di medicina generale non hanno ovunque accesso all'Adsl, moltissimi ambulatori pubblici non hanno terminali informatici, negli ospedali mancano gli strumenti con i quali tradurre la diagnosi clinica in certificazione".
Insomma sui certificati di malattia online voluti da Brunetta ancora grandi difficoltà non dovute alla cattiva volontà dei medici.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: