le notizie che fanno testo, dal 2010

Sanità, Dirindin (PD): risoluzione impegna governo su percorso chiusura Opg

La senatrice Nerina Dirindin, capogruppo PD in Commissione Sanità, esprime la sua soddisfazione come relatrice della risoluzione per il superamento degli Opg (Ospedali psichiatrici giudiziari) approvata all'unanimità in commissione Sanità, e spiega: "Impegna il governo su punti rilevanti del percorso per la chiusura degli Opg".

La senatrice Nerina Dirindin, capogruppo PD in Commissione Sanità, esprime la sua soddisfazione come relatrice della risoluzione per il superamento degli Opg (Ospedali psichiatrici giudiziari) approvata all'unanimità in commissione Sanità. "Finalmente un passo avanti verso il superamento degli Opg e un concreto impegno da parte della commissione Sanità e del Parlamento verso il definitivo superamento degli Opg nel nostro Paese" sottolinea in una nota la senatrice del Partito Democratico, spiegando che "la risoluzione rileva che il processo di superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari è giunto a uno stadio di avanzamento ancora inadeguato e pur apprezzando alcuni spunti positivi contenuti nel recente decreto legge del governo ritiene necessario impegnare l'esecutivo su punti rilevanti del percorso per la chiusura degli Opg".

"In particolare - precisa Nerina Dirindin - nella risoluzione si chiede al governo di verificare che ogni Regione, attraverso i competenti servizi di salute mentale delle aziende sanitarie, predisponga, in accordo e con il concorso delle direzioni degli Opg, i programmi individualizzati di dimissione di ciascuna delle persone ricoverate alla data del 31 marzo 2014 negli Opg; di monitorare i percorsi terapeutici delle Regioni nell'ambito dei Livelli Essenziali di Assistenza; di prevedere che, sempre entro il 15 giugno 2014, le Regioni possano aggiornare o rimodulare i programmi già presentati per l'utilizzo dei fondi in conto capitale tenendo conto della esigenza di riqualificare i Dipartimenti di salute mentale, limitare il numero complessivo di posti letto da realizzare nelle REMS ed evitare che le risorse siano destinate alla ristrutturazione/realizzazione di strutture private". "Inoltre - prosegue la relatrice - si chiede al governo un impegno concreto per accelerare l'erogazione alle Regioni delle risorse di parte corrente, a partire di quelle relative agli anni 2012-2014, necessarie al reclutamento e la formazione del personale dei servizi per la salute mentale; per introdurre per il futuro una disposizione che fissi la durata massima della permanenza nelle REMS dei soggetti che siano giudicati pericolosi socialmente; per vietare esplicitamente che nelle REMS possa aver luogo il ricovero provvisorio o l'applicazione provvisoria delle misure di sicurezza (art 206 del Codice penale); di disporre nel caso in cui alla scadenza del termine del 1 aprile 2015 risultino ancora persone ricoverate negli Opg, il Governo, provveda in via sostitutiva per assicurare il superamento definitivo degli Opg".

La senatrice del PD chiarisce infine che "fondamentale è che il governo istituisca una cabina di regia in cui siano rappresentate tutte le istituzioni coinvolte nel processo di superamento degli Opg, con funzioni di monitoraggio, stimolo e coordinamento, e con obbligo di periodica relazione al Parlamento", chiarendo che "i contenuti della risoluzione saranno la base per l'attività emendativa del decreto legge del governo con l'auspicio che sia veramente la 'volta buona' per il superamento definitivo degli Opg".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: