le notizie che fanno testo, dal 2010

Vendite al dettaglio al dettaglio -0,8% su anno. Codacons: saldi non siano solo 2 volte l'anno

"I dati Istat sulle vendite al dettaglio di gennaio confermano in modo incontrovertibile quanto il Codacons aveva previsto già a fine 2015 e nei primi giorni di gennaio: i saldi invernali non avrebbero spinto al rialzo le vendite e non ci sarebbe stata alcuna corsa all'acquisto", comunica l'associazione dei consumatori.

"I dati Istat sulle vendite al dettaglio di gennaio confermano in modo incontrovertibile quanto il Codacons aveva previsto già a fine 2015 e nei primi giorni di gennaio: i saldi invernali non avrebbero spinto al rialzo le vendite e non ci sarebbe stata alcuna corsa all'acquisto" rivela in un comunicato l'associazione dei consumatori.
«Ancora una volta le nostre previsioni trovano piena conferma nei numeri forniti dall'Istat - spiega il presidente Carlo Rienzi - Avevamo stimato che le vendite di fine stagione, partite lo scorso 5 gennaio, non avrebbero fatto registrare alcuna impennata degli acquisti e che i piccoli negozi avrebbero sofferto ancora, con una maggiore riduzione delle vendite rispetto all'anno precedente. Ed è esattamente quanto si è verificato».
«Ma i numeri dell'Istat ci dicono anche altro - prosegue Rienzi - ossia che serve una modifica urgente delle norme sul commercio, perché limitare i saldi a due periodi dell'anno quando sul web, tramite l'e-commerce, è possibile reperire merce scontata senza alcun vincolo temporale, è una scelta suicida e obsoleta, che danneggia i commercianti e l'intera economia nazionale».

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: