le notizie che fanno testo, dal 2010

Saldi 2014 Italia: ma reddito famiglie tornato ai livelli di 27 anni fa

Partono da oggi giovedì 2 dicembre i saldi invernali 2014 in Campania e Basilicata, mentre il calendario fissa per il resto dell'Italia (da Milano a Roma e Cagliari passando per la Toscana) il periodo dei prezzi scontati a sabato 4 dicembre. La Confcommercio spera in una ripresa dei consumi, pur sapendo che la crisi ha portato "il reddito disponibile reale" delle famiglie "ai livelli di 27 anni fa".

I saldi invernali 2014 sono iniziati, con anticipo di data solo in Campania (Napoli) e Basilicata. Il calendario dei saldi invernali 2014, invece, fissa per il resto dell'Italia il periodo dei prezzi scontati nei negozi a partire da sabato 4 gennaio, con grande attesa soprattutto dei commercianti delle grandi città come Milano (Lombardia), Torino (Piemonte), Venezia (Veneto), Firenze (Toscana), Roma (Lazio) e Cagliari (Sardegna). La Confcommercio ricorda come "tutta la stagione autunno-inverno ha reso ancora evidente una situazione grave per i consumi, stante la ormai cronica difficoltà" anche se spera in una "inversione di tendenza della spesa", come auspicata da Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia e Vice Presidente di Confcommercio proprio in occasione di questi saldi invernali 2014. La Confcommercio ammette però che le previsioni rispetto alla stagione dei saldi 2014 non sono certo rosee, visto che il "reddito disponibile reale" delle famiglie in Italia "è tornato ai livelli di 27 anni fa", con "un sentiment negativo che vede ben il 66% degli italiani sfiduciati". La Confcommercio ricorda però che "abbigliamento, calzature ed accessori saranno scontati mediamente del 40%" e per questo Renato Borghi spera che "nonostante le preoccupazioni, la demoralizzazione e lo sconforto, gli italiani non rinuncino al tradizionale e straordinario rito dei saldi, sempre capace di attrarre anche numerosi turisti amanti del bello, del buon gusto e del fashion".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: