le notizie che fanno testo, dal 2010

Salario accessorio, Mef a Campidoglio: 350 milioni di euro da restituire

Il Ministero dell'Economia ha chiesto il recupero di quasi 350 milioni di euro "indebitamente erogati" dal Campidoglio sotto forma di salario accessorio. Ignazio Marino afferma: "Con la Ragioneria dello Stato troveremo soluzioni affinché il lavoro che Roma ha messo in atto valga per tutto il Paese.

Il Ministero dell'Economia ha chiesto il recupero di quasi 350 milioni di euro "indebitamente erogati" dal Campidoglio sotto forma di salario accessorio. I soldi sono stati "aggiunti" nei salari tra gli anni 2008 e 2013 dal Comune di Roma ai 24mila dipendenti municipali. Sandro Bernardini della Uil Fpl però avvisa che se verranno toccati i salari dei dipendenti comunali saranno messe "in atto tutte le forme di protesta necessarie. Francesco Croce, sempre della Uil Fpl, invece avverte: "Se l'amministrazione non corre ai ripari subito per salvaguardare i lavoratori purtroppo non si possono escludere scenari catastrofici". Dal Campidoglio arriva presto una assicurazione, spiegando che gli stipendi dei dipendenti del Comune di Roma "non saranno toccati" e precisando inoltre che "non esiste alcuna perentoria richiesta del Mef per l'immediata restituzione di 350 milioni di euro". In una intervista a Il Messaggero Ignazio Marino sottolinea: "Con il ministro Padoan nelle scorse settimane abbiamo fatto un grande lavoro. Ora con la Ragioneria dello Stato troveremo soluzioni affinché il lavoro che Roma ha messo in atto valga per tutto il Paese. - aggiungendo - Non si possono mettere i riflettori su Roma solo perché il sindaco ha chiesto a suo tempo l`intervento degli ispettori del Mef".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: