le notizie che fanno testo, dal 2010

Robot: ho scelto te Mazinga Z per amico

Cani robot, infermieri robot, robot da compagnia, magari più interessanti di qualche collega di lavoro che sembra un automa, anche se la moglie sembra una bambola. A Viareggio a RO-MAN 2010 150 scienziati illustreranno le ricerche più avanzate nel rapporto con le macchine intelligenti.

I robot sono in mezzo a noi, a cominciare dal servosterzo. Ci sono robot più intelligenti e umanoidi e semplici meccanismi che servono l'uomo in silenzio senza mai poterlo guardare in faccia (anche perché non ne avrebbero la minima curiosità, tranne forse del perché si compiacciono nel girare il volante col palmo di una sola mano).
Dal 12 al 15 settembre a Viareggio si parlerà di robot della prima categoria, molto vasta e complessa, quella cioé dei robot costruiti per aiutare, allietare, anticipare, capire il loro creatore, ovvero l'uomo. Il convegno internazionale organizzato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa si chiama RO-MAN 2010 dove 150 scienziati illustreranno le ricerche più avanzate nel rapporto con le macchine intelligenti. Convegno molto affascinante anche perché parlerà di "intelligenza artificiale" applicata alla robotica che aiuterà a costruire robot umanoidi molto vicini agli automi che spesso chiamiamo esseri umani. Scordatevi quindi il robot maggiordomo regalato da Rocky al cognato sfaticato Pauly che lo faceva impazzire in Rocky IV (per la cronaca era prodotto dalla International Robotics Inc e si chiamava Sico II) ma immaginatevi la nuova versione di Asimo della Honda o Surena II il robot androide di Ahmadinejad presentato al governo iraniano sabato 3 luglio durante il festival dell'innovazione industriale.
Nel convegno si parlerà anche di robotica sociale, del rapporto uomo-macchina, di robot indossabili (come gli esoscheletri di Alien I ad esempio), e di argomenti e progetti che sconfinano per natura nella fantascienza, quella del cervello positronico e delle Tre leggi della Robotica, che diventeranno essenziali per una civile convivenza tra i futuri robot e quegli automi degli esseri umani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: