le notizie che fanno testo, dal 2010

Chiuso sushi bar degli orrori a Milano

Un sushi bar giapponese (in realtà gestito da cinesi) di Milano è stato chiuso perché trovato nella cucina cinque anatre appena decapitate e "altri" animali in congelatore.

Un sushi bar giapponese (in realtà gestito da cinesi) a Porta Ticinense a Milano è stato chiuso lunedì (28 giugno, ndr) per un fatto raccapricciante.
Lunedì sera infatti una donna ha notato verso le sei del pomeriggio dei cinesi che trasportavano dentro dei sacchi degli animali vivi che strillavano dalla paura e ha chiamato il 113 credendo che fossero dei cuccioli di cane.
La polizia intervenuta prontamente ha trovato cinque anatre appena decapitate con una mannaia da un "cuoco" cinese. Le cronache raccontano che "c'era sangue ovunque" e che le povere anatre avevano le zampe palmate legate strettamente con uno spago. In congelatore sono stati trovati "altri" animali (sembra non solo anatre), pare macellati "in proprio" con lo stesso crudele metodo.
Dentro il locale sono stati trovati 15 cinesi dei quali quattro erano clandestini e cinque (tra cui il titolare) sono stati denunciati per maltrattamento di animali. Il titolare inoltre è stato multato per 1.000 euro per "macellazione abusiva" e il locale è stato chiuso per la mancata osservanza di norme igienico-sanitarie.
Il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato ha ringraziato la ASL e la Questura la collaborazione dichiarando alla stampa che "molti ristoratori cinesi continuano a farsi beffe di ogni tipo di regola mettendo a repentaglio la salute e la sicurezza dei cittadini".
Occhio quando la prossima volta vi serviranno l'"anatra all'arancia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# animali# ASL# cane# Corato# euro# Milano# sangue