le notizie che fanno testo, dal 2010

Prata di Principato Ultra (Av): 18enne accoltellato dopo rissa in strada, un arresto

"Nella tarda serata di ieri, cinque equipaggi impegnati nell'ambito servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino venivano fatti tempestivamente confluire in Prata di Principato Ultra ove era stata segnalata una rissa in atto con accoltellamento di un ragazzo", riferisce in una nota l'Arma.

"Nella tarda serata di ieri - comunicano dall'Arma -, a seguito di richiesta d'intervento pervenuta alla Centrale Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Mirabella Eclano, cinque equipaggi impegnati nell'ambito servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino venivano fatti tempestivamente confluire in Prata di Principato Ultra ove era stata segnalata una rissa in atto con accoltellamento di un ragazzo."
"All'arrivo i militari procedevano subito a dividere i contendenti nonché all'identificazione degli stessi. Nel contempo si constatava che uno dei partecipanti alla violenta zuffa era riverso a terra con ferite da arma da taglio. Lo stesso - evidenzia la Benemerita -, 18enne residente in comune confinante, che presentava ferite da arma da taglio sia all'addome che all'avambraccio, veniva trasportato a mezzo autombulanza presso l'Ospedale di Avellino. Le immediate indagini avviate dai Carabinieri della Stazione di Pratola Serra coadiuvati da altri militari appartenenti al Comando Compagnia di Mirabella Eclano, hanno consentito di ricostruire nell'immediatezza l'esatta dinamica dei fatti e, quindi, di risalire compiutamente all'identificazione di tutti i soggetti coinvolti."
I militi rendono noto inoltre: "L'attività investigativa sviluppata dai militari operanti, estrinsecatasi attraverso l'acquisizione di utili informazioni nonché l'analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo, permetteva di individuare il responsabile dell'accoltellamento che, rintracciato presso la sua abitazione veniva tratto in arresto in flagranza di reato, ritenuto responsabile di rissa, lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, ristretto in regime di arresti domiciliari."
I Carabinieri riportano in ultimo: "Alla medesima Autorità Giudiziaria venivano altresì deferiti i due ragazzi e le madri delle reciproche fidanzate per il reato di rissa. A seguito di accurate indagini e perquisizioni eseguite dai militari operanti è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro un martello da carpentiere utilizzato nel corso della rissa come strumento atto all'offesa. Sono in corso ulteriori indagini anche al fine di rinvenire l'arma da taglio."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: