le notizie che fanno testo, dal 2010

AssoRinnovabili: ritardometro su rinnovabili. Puntuale PD, in ritardo M5S

AssoRinnovabili ha sottoposto all'attenzione dei principali partiti politici italiani in corsa alle prossime elezioni europee del 25 maggio 2014 le 5 proposte dell'associazione sulle sfide che il settore delle energie rinnovabili si troverà ad affrontare nei prossimi mesi in ambito europeo. L'associazione ha per questo motivo pubblicato sul proprio portare il "ritardometro", per dimostrare quali sono i partiti politici che perdono tempo nel considerare "un fondamentale settore quale quello delle rinnovabili".

Poco più di una settimana fa AssoRinnovabili ha sottoposto all’attenzione dei principali partiti politici italiani in corsa alle prossime elezioni europee del 25 maggio 2014 le 5 proposte dell’associazione sulle sfide che il settore delle energie rinnovabili si troverà ad affrontare nei prossimi mesi in ambito europeo. Obiettivi EU al 2030, mercato elettrico europeo, fiscalità ambientale, contrarietà a interventi retroattivi sui meccanismi dì incentivazione e generazione distribuita sono i macro-temi su cui è stata interrogata la classe politica. La sottoscrizione del documento, anche parziale, sarebbe dovuta arrivare entro il 20 maggio 2014. Ma ad oggi, solo il Partito Democratico, i Verdi Europei - Green Italia, il movimento Io Cambio e il Partito Autonomista Trentino hanno sottoscritto integralmente il documento il documento di AssoRinnovabili. L'associazione ha per questo motivo pubblicato sul proprio portare il "ritardometro", per dimostrare quali sono i partiti politici che perdono tempo nel considerare "un fondamentale settore quale quello delle rinnovabili". Stupisce in particolare il ritardo del M5S, visto che tra le 5 Stelle a base del loro programma politico figura anche l'Ambiente, oltre all'Acqua, Trasporti, Connettività, Sviluppo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: