le notizie che fanno testo, dal 2010

San Sosti (Cosenza): sequestrata discarica abusiva

"Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno nei giorni scorsi posto sotto sequestro una discarica abusiva in località Varco nel Comune di San Sosti deferendo all'autorità giudiziaria due persone del luogo", fa sapere in un comunicato il CFS.

"Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno nei giorni scorsi posto sotto sequestro una discarica abusiva in località Varco nel Comune di San Sosti deferendo all'autorità giudiziaria due persone del luogo. In particolare il personale del Comando stazione di San Sosti in collaborazione con i colleghi dei reparti di Montalto e Fagnano dopo aver individuato i rifiuti, hanno svolto una attività di monitoraggio di tale zona al fine di individuare i trasgressori" viene illustrato in un comunicato dei Forestali.
Il Corpo Forestale dello Stato illustra inoltre: "A seguito di tali indagini è stato fermato e identificato il conducente di un mezzo mentre si accingeva a scaricare in un terreno privato nei pressi di un piazzale adibito a deposito di materiale edile rifiuti di bitume. Dalle indagini è emerso che tali rifiuti, classificabili come rifiuti speciali non pericolosi, provenivanodagli scavi effettuati inzona relativi alla realizzazione della rete del metano. Inoltre, dalla verifica effettuata si è appurato anche che il trasporto avveniva, al momento del controllo, senza essere stato registrato. All'internodel piazzale interessato alla discarica sono risultati presenti accatastati laterizi vari, tubi in PVC, mattoni, tegole, oltre a rifiuti variamente sparsi in cumuli depositati e stoccati a cielo aperto in assenza di autorizzazione."
Il CFS spiega in conclusione: "Si è quindi proceduto al sequestro del mezzo utilizzato per effettuare lo scarico dei rifiuti nonché all'area su cui insistevano detti cumuli e al deferimento per violazione alla normativa ambientale del conducente del mezzo e del proprietario del fondo che si trova ad una distanza inferiore ai 150 metri del Torrente Rose, iscritto nelle acque pubbliche."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: