le notizie che fanno testo, dal 2010

Poca raccolta differenziata ma molto riciclo: l'anomalia italiana

Presentato il quarto Rapporto Anci-Conai (Associazione dei Comuni italiani - Consorzio per il recupero degli imballaggi) sui dati di gestione dei rifiuti, riferiti al 2013. Ben sette Regioni italiane hanno raggiunto l'obiettivo indicato dall'Unione europea in merito al riciclo dei rifiuti con sette anni di anticipo. Di questo 27% che ricicla bene, però, solo il 49% rispetta il target del 65% di raccolta differenziata.

Presentato il quarto Rapporto Anci-Conai (Associazione dei Comuni italiani - Consorzio per il recupero degli imballaggi) sui dati di gestione dei rifiuti, riferiti al 2013. Filippo Bernocchi, delegato Anci all'Energia e ai Rifiuti, rivela quindi che "sette Regioni italiane hanno raggiunto l'obiettivo indicato dall'Unione europea in merito al riciclo dei rifiuti con sette anni di anticipo rispetto alla scadenza prefissata e altre tre Regioni sono arrivate vicinissime a questo traguardo: - evidenziando - si tratta di un risultato importante che mette in evidenza come il nostro Paese sia impegnato a tutto campo nell'ambito della programmazione strategica dei piani di raccolta differenziata e di riciclo dei rifiuti". Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche e Sardegna hanno quindi già raggiunto l'obiettivo del 50% di riciclo, mentre Emilia Romagna, Valle D'Aosta e Umbria si frmano al 46%. Solo Sicilia (10,7%), Calabria (14,5%), Basilicata (19,5%) e Puglia (21,3%) stanno sotto il 25%. Di questo 27% che ricicla bene, però, solo il 49% rispetta il target del 65% di raccolta differenziata. Ciò vuol dire che in determinate zone si recupera bene il poco che si raccoglie con la differenziata. Ma c'è anche il caso di una raccolta differenziata che cresce molto più velocemente del riciclo. E se non si ricicla, la differenziata diventa solo uno spreco. "Questo aspetto dimostra come l'obiettivo del 65% sia un'anomalia tutta italiana" sottolinea Bernocchi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: