le notizie che fanno testo, dal 2010

Parco del Pollino: trasportavano rifiuti, 4 persone deferite

"Trasportavano rifiuti con mezzi non idonei e con certificazioni false. E' quanto emerso da una attività investigativa degli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale di Viggianello (PZ) che ha portato nei giorni scorsi al deferimento al'Autorità Giudiziaria di quattro persone e al sequestro di un autocarro che trasportava materiale ferroso di diversa natura", si diffonde in una nota dal CFS.

"Trasportavano rifiuti con mezzi non idonei e con certificazioni false. E' quanto emerso da una attività investigativa degli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale di Viggianello (PZ) che ha portato nei giorni scorsi al deferimento al'Autorità Giudiziaria di quattro persone e al sequestro di un autocarro che trasportava materiale ferroso di diversa natura" rivelano in una nota i Forestali.
"Una attività di controllo quella degli uomini del Corpo Forestale di Viggianello particolarmente incentrata negli ultimi anni nella repressione del fenomeno del traffico e della gestione illecita dei rifiuti. Nei giorni scorsi nel comune potentino all'interno dell'area protetta è stato posto sotto controllo un autocarro con a bordo due cittadini rumeni fermati mentre raccoglievano del materiale ferroso. Dal controllo è emerso che la documentazione in loro possesso non era conforme alla normativa vigente tanto da non dare la possibilità a chi ha operato il controllo di verificare la tracciabilità dei rifiuti. Inoltre il mezzo usato per il recupero del materiale riportava caratteristiche tecniche differenti da quelle riscontrate" prosegue il CFS.
"Per tale motivo si è provveduto al deferimento del proprietario della ditta - scrivono in conclusione nel comunicato le Giubbe Verdi -, una donna romena residente nel salernitano, dei due impiegati fermati a bordo del veicolo, un uomo ed una donna anch'essi rumeni e del consulente ambientale che ha certificato le caratteristiche del veicolo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: