le notizie che fanno testo, dal 2010

Forestale, operazione Pig Pen a Cosenza: filmati e multati filmati mentre abbandonano rifiuti

"Nell'ambito dell'attività di contrasto e repressione del fenomeno di deposito ed abbandono incontrollato di rifiuti sul suolo nel territorio del Comune di Cosenza il personale della Forestale ha posto in essere una consistente attività accertativa diretta ad identificare esanzionare gli autori di tali comportamenti illeciti", fa sapere in una nota il Corpo Forestale dello Stato.

"Nell'ambito dell'attività di contrasto e repressione del fenomeno di deposito ed abbandono incontrollato di rifiuti sul suolo nel territorio del Comune di Cosenza e dei comuni prossimi al capoluogo il personale della Forestale ha posto in essere una consistente attività accertativa diretta ad identificare esanzionare gli autori di tali comportamenti illeciti che segnano in modo inqualificabile il degrado in cui versa - viene scritto in un comunicato dal Corpo Forestale dello Stato -, purtroppo, parte del territorio del capoluogo provinciale."
"Tale attività si è basata sull'attività di videoripresa che ha consentito di cristallizzare - espone in ultimo il CFS -, in modo inequivocabile, il pessimo comportamento di una vasta fascia di cittadini che, ancora oggi, attraverso tali condotte e con le più svariate modalità, si disfano dei rifiuti prodotti in ambito domestico e non solo. Con tale attività sono stat imonitorati, attraverso il posizionamento di apparecchiature per la videosorveglianza debitamente occultate, diversi siti abitualmente utilizzati per l'illecito deposito ed abbandono incontrollato di rifiuti. A seguito di tale attività il personale del Comando Stazione di Cosenza è stato impegnato nella visualizzazione di oltre 500 ore di video riprese e nelle connesse operazioni sanzionatorie, che hanno colpito oltre 80 trasgressori con l'elevazione disanzioni per oltre 50.000 euro in soli 18 giorni di attività. L'operazione, denominata Pig Pen dal personaggio della striscia di fumetti Linus, è ancora incorso di svolgimento con numerosi sistemi di videosorveglianza occulta posizionati nei luoghi strategici per contrastare tali incivili gesti, non accettabili in una società ecosostenibile nella quale le uniche pratiche ammissibili sono rappresentate dalla raccolta differenziata, dal riciclo e dalla corretta gestione dei rifiuti."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: