le notizie che fanno testo, dal 2010

Bari: donna pulizie scambia opere d'arte contemporanea per rifiuti

L'arte non è compresa da tutti, ma quando viene scambiata per "semplici cartoni con imballaggi" dovrebbe forse far riflettere autore e gallerista. Una donna delle pulizie, infatti, ha scambiato alcune opere d'arte contemporanea esposte nella sala Murat di piazza del Ferrarese a Bari per dei rifiuti.

L'arte non è compresa da tutti, ma quando viene scambiata per "semplici cartoni con imballaggi" dovrebbe forse far riflettere autore e gallerista. Una donna delle pulizie, infatti, ha scambiato alcune opere d'arte contemporanea esposte nella sala Murat di piazza del Ferrarese a Bari per dei rifiuti, avrà pensato magari abbandonati da visitatori maleducati. Ligia al dovere, ha quindi fatto un po' di ordine e raccolto il tutto per consegnarlo al camioncino dell'Amiu, l'azienda dei rifiuti barese, che ha portato un sacco carico d'arte direttamente in discarica, per darlo al macero. Aprendo la sala che ospita la rassegna di arte contemporanea 'Display Mediating Landscape', i curatori hanno immeditamente notato l'assenza di alcune opere. Forse inizialmente potrebbero aver pensato ad un furto, ma la verità è emersa poco dopo quando, interpellata, la donna delle pulizie ha spiegato di aver gettato lei le creazioni, pare dal valore di circa 10-12 mila euro. Come riporta repubblica.it, tra le opere scambiate per rifiuti ci sarebbero 7 dischetti in sughero dell'artista Nicola Gobbetto, fogli di carta con cornice di David Jablonowski e alcune pubblicazioni dell'associazione Flip di Napoli. Inoltre, non sarebbe stato mangiato ma si sarebbe rotto anche uno dei biscotti utilizzati da Paul Branca.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# arte# Bari# discarica# euro# furto# Napoli# opere d'arte# rifiuti# verità