le notizie che fanno testo, dal 2010

Tra le "menti più belle" al mondo 55 italiani, pari al 2% del totale

Sull'ultimo report dell'istituto di ricerca Thomson-Reuters, che stila e diffonde la classifica delle "menti più belle" al mondo, si contano 55 ricercatori italiani, tra cui 5 donne. Ma la percentuale è pari al 2% del totale.

Sull'ultimo report dell'istituto di ricerca Thomson-Reuters, che stila e diffonde la classifica delle "beautiful mind" di tutto il mondo si legge che "fra le migliori e più brillanti menti scientifiche del nostro tempo" si contano quelle di 55 ricercatori italiani, tra cui 5 donne (pari però al 2% del totale). Tra i medici citati nel report delle "menti più belle" della ricerca mondiale anche Michele Baccarani, dell'università di Bologna, attualmente presidente del Comitato scientifico chiamato dal Ministero della Salute a pronunciarsi sulla vicenda del metodo Stamina. Nella medicina sono in tutto 15 le presenze italiane, mente sono 7 nella farmacologia e 5 nelle scienze agrarie. Nello specifico campo dell'astrofisica l'Italia può invece vantare ben 4 nomi, quali Paolo Giommi, responsabile dell’ASI Science Data Center (ASDC) dell’Agenzia Spaziale Italiana, Patrizia Caraveo, direttore dell'Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano dell'INAF, Andrea Cimatti, Professore Ordinario dell'Università di Bologna e associato INAF, Alvio Renzini dell'Osservatorio Astronomico di Padova dell’INAF, adesso in pensione (l’unico presente nella classifica precedente, pubblicata nel 2001). Il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, commenta: "Questo risultato conferma quanto l'astrofisica italiana sia un'eccellenza scientifica a livello mondiale. - aggiungendo - Ed è anche un importante riconoscimento del ruolo svolto dall’ASI Science Data Center (ASDC), per il quale lavorano circa 40 ricercatori di INAF e INFN, dedicato alla fornitura di prodotti e servizi per la comunità scientifica, che riguardano in particolare l’archiviazione e l’elaborazione dei dati relativi alle missioni spaziali di Osservazione dell'Universo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: