le notizie che fanno testo, dal 2010

Muore Giuseppe Bertolucci: camera ardente a Disio

Muore all'età di 65 anni il regista e sceneggiatore Giuseppe Bertolucci, che lanciò un giovane Roberto Benigni nel film del 1977 "Berlinguer ti voglio bene".

Muore all'età di 65 anni il regista e sceneggiatore Giuseppe Bertolucci, fratello minore di Bernardo, premio Oscar con "L'ultimo imperatore" e regista del film scandalo "Ultimo tango a Parigi", e figlio del poeta Attilio.
Giuseppe Bertolucci fu per tanti anni presidente della "Cineteca di Bologna", che ora ne piange la scomparsa e "ricorda l'artista che, divenuto nel 1997 presidente di una giovane e fragile Istituzione, ha dato un contributo decisivo alla sua crescita, in anni molto difficili per il nostro Paese e per le ragioni della Cultura" si legge in una nota.
Ad annunciare la morte di Giuseppe Bertolucci il fratello Bernardo Bertolucci e la moglie, la professoressa Lucilla Albano, che poco tempo fa aveva sentito anche Stefania Sandrelli, l'attrice che il marito diresse in "Segreti segreti" nel 1984.
E' Stefania Sandrelli a raccontarlo all'Ansa, ammettendo di "non poter immaginare che la situazione potesse precipitare così".
Giuseppe Bertolucci fu un simpatizante del PCI, che nel 1980 gli commissionò un'inchiesta interna e da questa nacque il documentario "Panni sporchi".
Ma Giuseppe Bertolucci fu anche colui che lanciò Roberto Benigni, perché nel suo primo film come regista, "Berlinguer ti voglio bene" (all'epoca vietato ai minori di 18 anni), esordì il giovanissimo comico toscano, con cui lavorò altre volte, come in "Tu mi turbi" e "Non ci resta che piangere", di Benigni e Massimo Troisi.
La camera ardente che accoglierà il feretro di Giuseppe Bertolucci sarà allestita a Disio, in provincia di Lecce, dove è morto, pare nell'ex convento dei cappuccini vicino al municipio.
A Disio è già arrivato il fratello Bernardo Bertolucci ed è atteso anche l'amico Roberto Benigni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: