le notizie che fanno testo, dal 2010

Morto Tony Scott, regista di Top Gun e produttore di NUMB3RS

Tony Scott era il fratello del più "onorato" Ridley Scott. Regista "adrenalinico" cantore dell'epopea dei film d'azione di Hollywood. Lanciò Tom Cruise con "Top Gun". Si è buttato da un ponte di Los Angeles a 68 anni.

E' morto Tony Scott, aveva 68 anni e, a quanto sembra, domenica si è suicidato lanciandosi dal Vincent Thomas Bridge di San Pedro a Los Angeles. Sarà però l'autopsia a rivelare ufficialmente le cause della morte, come spiega il Coroner della contea. A corroborare l'ipotesi del suicidio, data ormai per scontata, sembra anche esserci una lettera d'addio che Tony Scott ha lasciato nel suo studio e non, come si parlava nei primi minuti, dentro uno zainetto ritrovato nella sua auto. Il contenuto del messaggio rimarrà comunque per ora riservato. Tony Scott è un nome poco noto al grande pubblico, ma il suo cognome Scott, suggerisce ai più acuti un noto marchio di fabbrica di Hollywood, e cioè Ridley Scott. Ridley Scott è infatti il fratello di Tony Scott, e se il primo è il regista di Alien e Blade Runner, il secondo è il regista dei film d'azione mainstream per eccellenza, quelli che hanno segnato l'immaginario collettivo "americanizzante" degli ultimi trent'anni, vale a dire "Top Gun", "Beverly Hills Cop II", "Giorni di tuono", "L'ultimo boy scout", "Allarme rosso" eccetera eccetera. Ma sarà "Top Gun" che lo stesso Tony Scott deviniva "una specie di rock'n'roll nei cieli" a segnare la carriera del regista, così come la futura carriera di Tom Cruise. Nonostante il grande successo però Tony Scott ha sempre vissuto all'ombra della "gloria" del fratello Ridley, colpevole per la critica di creare solo "film d'azione" senza quegli epici panorami "escatologici" cari al fratello. Ma tra i due Scott non c'erano attriti, anzi, in un certo qual modo il successo di Ridley era dovuto anche all'energia di Tony, dato che i due avevano insieme una casa di produzione che, oltre al cinema, ha dato alla luce dei telefilm cari al pubblico come "NUMB3RS" e "The Good Wife". E mentre si vociferava di un sequel di Top Gun, ecco che Tony Scott, per qualche motivo, che forse non sarà mai reso pubblico, ha deciso di fare il salto nel vuoto. "Posso confermare che Tony Scott è morto. La famiglia chiede che la loro privacy sia rispettata in questo momento", queste le parole del portavoce degli Scott, Simon Halls, in un laconico comunicato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: