le notizie che fanno testo, dal 2010

Filettino: c'è referendum per Principato. Taormina principe reggente

Filettino, Comune in provincia di Frosinone, ha indetto un referendum per diventare a tutti gli effetti un Principato. E "il 22 dicembre dovrebbe esserci la cerimonia di insediamento del principe reggente, Carlo Taormina".

Il Comune, o meglio, il Principato di Filettino torna agli onori della cronaca. Tutto sarebbe cominciato ad ottobre, quando il sindaco di Filettino, in provincia di Frosinone, ha autoproclamato il Principato con tanto di assemblea costituente, cominciando da subito la sua prima battaglia, quella per l'acqua. Come spiega il sito del Principato di Filettino, il paese "ha uno dei più grandi bacini idrici d'Europa e le sue acque sono quelle dei rubinetti di Roma e di altri 50 paesi della Ciociaria. Ma al Comune di Filettino questo non garantisce alcun introito e vantaggio economico". Filettino combatte affinché "lo Stato gli riconosca qualcosa" e per far diventare il paese montano "un porto franco per creare nuove condizioni di crescita sociale ed economica". A queste rivendicazioni si è poi unita la preoccupazione di vedersi "accorpare", soprattutto dopo che il governo Berlusconi ha approvato il cosiddetto decreto "tagliacomuni" sotto i 1000 abitanti. E così il sindaco ha continuato la sua lotta, tanto da indire tra il 15 e il 25 dicembre un referendum popolare, dove "i 400 abitanti di Filettino, nonché i proprietari di seconde case (in estate residenti salgono a 12mila)" (Ansa) saranno chiamati a decidere se istituire o meno il Principato, e adottare di conseguenza una propria Costituzione. Gli elettori di Filettino dovranno anche votare per i 30 deputati del Parlamento, che poi eleggeranno i 12 ministri. All'Adnkronos il sindaco di Filettino, Luca Sellari, anticipa che "il 22 dicembre dovrebbe esserci la cerimonia di insediamento del principe reggente, Carlo Taormina, ma stiamo aspettando la conferma della presenza di un'alta carica del clero". "Andremo avanti ancora per un paio di mesi senza un principe effettivo perché dobbiamo prima terminare l'iter per la costituzione della Banca del Principato - continua il sindaco di Filettino - Dobbiamo definire l'assetto societario, ma credo che per il 20 gennaio concluderemo le procedure, presenteremo la richiesta alla Banca d'Italia e saremo pronti per eleggere il principe. Abbiamo già sottoscritto il capitale sociale, siamo veramente a buon punto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: