le notizie che fanno testo, dal 2010

Brexit, sondaggio: cresce percentuale di inglesi che vogliono lasciare UE

L'ultimo sondaggio rivela che in Gran Bretagna cresce la percentuale di inglesi che voteranno al referendum per l'uscita dall'UE. Per invertire questa tendenza, David Cameron chiede ai suoi alleati europei di trovare un accordo sulle richieste della Gran Bretagna durante il vertice del 18 e 19 febbraio.

Il rischio di una Brexit, cioè l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea, non è affatto scongiurato. In un sondaggio di ORB pubblicato oggi, la maggioranza dei cittadini britannici ha infatti affermato che al referendum, che si svolgerà entro il 2017, voterà per uscire dall'UE. Nonostante David Cameron ha promesso il referendum per mettere sotto pressione gli altri leader europei affinché concedano a Londra migliori condizioni di adesione all'UE, il sondaggio rivela che l'opposizione all'Unione europea sta continuando a crescere in Gran Bretagna. Il 43% degli inglesi vuole infatti lasciare l'Unione europea contro il 36% che vuole rimanere. Nei mesi che precederanno il referendum, l'abilità delle parti starà nel convincere quel 21% di elettori ancora indecisi. Se si elimina quest'ultima percentuale, però, salgono al 54% gli inglesi favorevoli ad una Brexit, contro il 51% di un anno fa. Scende invece dal 49% al 46% la percentuale di elettori che si dichiara favorevole all'Unione europea. Se al momento del voto verrà confermato questo trend, l'Unione europea perderà la sua seconda più grande economia e una delle sue due principali potenze militari. Per invertire questa tendenza, David Cameron chiede ai suoi alleati europei di trovare un accordo sulle richieste della Gran Bretagna durante il vertice del 18 e 19 febbraio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: