le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum costituzionale: in tv i contrari più del PD, dice Verducci a Freccero

"Le dichiarazioni di Diaconale e Freccero sono sconcertanti", fa sapere in un comunicato Francesco Verducci, senatore PD. Il consigliere d'amministrazione della Rai Carlo Freccero ha infatti inviato una lettera al presidente della Commissione Vigilanza Rai Roberto Fico per denunciare che "per aggirare la par condicio, la maggioranza e il governo hanno anticipato la propaganda" sul referendum costituzionale.

"Le dichiarazioni di Diaconale e Freccero sono sconcertanti. Sono membri del CdA della Rai ma fanno battaglia politica come se fossero dei capi partito" afferma in un comunicato il senatore del PD Francesco Verducci lamentando: "Ogni giorno giù bordate contro Matteo Renzi". Il consigliere d'amministrazione della Rai Carlo Freccero ha infatti inviato una lettera al presidente della Commissione Vigilanza Rai Roberto Fico per denunciare che "per aggirare la par condicio, la maggioranza e il governo hanno anticipato la propaganda" sul referendum costituzionale.

"E' davvero incredibile quanto sta avvenendo" afferma invece l'esponente dem, aggiungendo: "Addirittura oggi pretendono di decidere loro cosa debba fare la Commissione di Vigilanza Rai, che con buona pace di Diaconale e Freccero è organismo parlamentare tenuto a rispettare e far applicare le leggi".

Roberto Fico afferma infatti: "Se una parte politica ha stabilito di fare campagna referendaria con largo anticipo, allora, come cittadino, deputato della Repubblica e presidente della Commissione di Vigilanza ho il dovere di promuovere formalmente la richiesta alla Rai di rispettare la par condicio per il referendum fin da oggi, garantendo uno spazio al Comitato promotore e a tutti i sostenitori del 'No' alla riforma costituzionale non rappresentati in Parlamento".

Per Verducci però la presenza per esempio di Maria Elena Boschi e Giorgio napolitano in rai lo stesso giorno per promuovere la vittoria del sì al referendum costituzionale non rientra tra le "violazioni" e invita Diaconale e Freccero ad accendere la tv e guardare le statistiche perché così "si accorgeranno che a tutte le ore del giorno e della notte gli esponenti dei partiti contrari al referendum sono molti più di quelli del PD" sostiene.
"La Commissione di Vigilanza è tenuta al rispetto delle leggi: - chiarisce infine - quando il referendum verrà indetto varerà gli atti di garanzia previsti. Per rispetto della Rai e del Parlamento, Diaconale e Freccero la smettano di fare i Gasparri e i Grillo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: