le notizie che fanno testo, dal 2010

Reddito di cittadinanza in Europa: le differenze con quello del M5S

Tante le differenze tra il reddito di cittadinanza del M5S e quello eorgato nel resto dell'Europa. Scopri perché il reddito di cittadinanza dell'Italia pensato dai pentastellati non ha eguali.

Il MoVimento 5 Stelle ha vinto le elezioni del 4 marzo 2018 promettendo il reddito di cittadinanza. In quasi tutti i Paesi dell'Europa esiste una sorta di reddito di cittadinanza, per aiutare le famiglie e chi vive sotto la soglia di povertà. Finora, oltre all'Italia anche la Grecia non eroga alcun sussidio simile al reddito di cittadinanza.

In Austria il reddito di cittadinanza si chiama Mindeststandards, ma è versato solo a chi dimostra di ennere inabile al lavoro e non ha una casa.
Il reddito di cittadinanza della Francia è invece il revenu de solidarité active, è erogato per un massimo di 3 mesi e solo ai cittadini sopra i 25 anni che per 500 euro mesili devono siglare una sorta di patto d'onore con lo Stato.
In Belgio c'è invece il revenu d'intégration sociale, è di 817 euro mensili ma viene concesso unicamente se si hanno problemi si salute. Anche in Gran Bretagna il loro reddito di cittadinanza (Income support) è pensato solo per invalidi e disabili, a cui vengono dati circa 450 euro al mese per una durata a vita.

In molti Paesi il reddito di cittadinanza è limitato da molti paletti. A Cipro la casa è conteggiata nel reddito e l'assegno di 452 euro può essere versato solo per 1 anno. In Bulgaria invece si deve vivere per esempio in un appartamento non più grande di una stanza e bisogna essere davvero povero (reddito minimo di 57 euro). In Lettonia ad essere conteggiati sono persino i regali dei parenti ed il sussidio è di circa 128 euro, per un massimo di 6 mesi.

In Croazia il reddito di cittadinanza è erogato ai soli ai residenti di lungo corso ed i 145 euro al mese vengono tolti appena c'è un'offerta di lavoro, anche stagionale. Discorso simile in Repubblica Ceca dove il reddito di cittadinanza è chiamato SAMN e corrisponde a 204 euro al mese. Tanti paletti anche in Germania, dove il reddito di cittadinanza è escluso per esempio ai liberi professionisti. Chi accede al sussidio riceve 391 euro al mese ma l'assegno viene erogato fino a quando il richiedente è in difficoltà (da sottolineare che in Germania la disoccupazzione è a livelli bassissimi).

I Paesi in Europa che hanno una sorta di reddito di cittadinanza più generoso sono invece la Lituania, la Danimarca e la Finlandia. In Lituania è un reddito di vita e oltre all'assegno vengono rimborsate tutte le spese relative a riscaldamento, acqua calda e acqua da bere.
La Danimarca ha pensato invece un po' a tutti. Ai disoccupati o in malattia con entrate di meno di 1.300 euro al mese viene erogato un contributo, ma se si ha meno di 30 anni l'assegno arriva a 924 euro al mese.
I più fortunati sono i finlandesi, dove il reddito di cittadinanza è pari a 500 euro al mese ed è versato a tutti i residenti con reddito inferiore al costo della vita. Per le famiglie bonus più che raddoppiato e la durata è illimitata.

Il MoVimento 5 Stelle assicura che il loro reddito di cittadinanza non ha però eguali in Europa. Nella proposta di legge in primo luogo viene precisato che il reddito di cittadinanza non è tassabile. Inoltre, l'assegno sarà di 780 euro al mese che può arrivare a 1950 euro per una famiglia composta da 4 persone (1560 euro se il nucleo è di 3 persone). I requisiti per ottenere il reddito di cittadinanza in Italia sono avere un reddito di lavoro o una pensione inferiore alla soglia di povertà, ma bisogna sottostare ad alcune regole (scopri qui quali) come accettare uno dei primi tre lavori che verranno offerti dal centro per l'impiego.
Infine, il reddito di cittadinanza pensato dal M5S si trasforma in salario minimo (scopri qui come) se si ha già un lavoro ma sottopagato.

© riproduzione riservata | online: | update: 15/03/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Reddito di cittadinanza in Europa: le differenze con quello del M5S
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI