le notizie che fanno testo, dal 2010

Standard & Poor's taglia rating Grecia a B-, teme sua uscita dall'euro

Standard & Poor taglia il rating della Grecia facendolo passare da B e B-. L'agenzia di rating non esclude un nuovo downgrade avvertendo che "un prolungamento dei negoziati con i creditori ufficiali potrebbe portare "all'esclusione della Grecia da parte dell'Unione economica e monetaria".

Il governo a guida Syriza è sempre più sotto pressione. Dopo che la BCE ha sospeso il finanziamento alle banche greche, revocando loro la possibilità di consegnare in garanzia titoli del debito pubblico di Atene in cambio di liquidità, arriva la decisione di Standard & Poor's, che oggi ha tagliato il rating della Grecia facendolo passare da B e B-. Inoltre, l'agenzia di rating non esclude un nuovo downgrade. S&P ha avvertito che "un prolungamento dei negoziati con i creditori ufficiali potrebbe anche portare a ulteriori pressioni sulla stabilità finanziaria, sotto forma di ritiri di depositi e, nel peggiore dei casi, all'imposizione di controlli sui capitali e alla perdita di accesso ai prestatori di ultima istanza, con la potenziale conseguenza di una esclusione della Grecia da parte dell'Unione economica e monetaria". In sostanza, Standard & Poor's teme che la politica del governo a guida Syriza faccia uscire la Grecia dall'euro. Questo pomeriggio il primo ministro Alexis Tsipras ha convocato una riunione non programmata con gli altri rappresentanti del suo governo ribandendo che non rinnegherà il suo impegno elettorale che punta a chiedere una rinegoziazione del programma di salvataggio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: