le notizie che fanno testo, dal 2010

Piazza Armerina (Enna): rapinò gioielleria ad Aidone, un arresto

"I militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Armerina questa mattina hanno tratto in arresto un pluripregiudicato catanese di anni 34 in esecuzione di un Ordine di Custodia Cautelare in carcere emesso in data 2 febbraio", si rende pubblico in un comunicato dalla Benemerita.

"I militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Armerina questa mattina hanno tratto in arresto un pluripregiudicato catanese di anni 34 in esecuzione di un Ordine di Custodia Cautelare in carcere emesso in data 2 febbraio dal gip presso il tribunale di Enna. Il predetto è ritenuto pienamente responsabile, unitamente ad altri due complici in corso di identificazione, della rapina a mano armata perpetrata in Aidone il 12 maggio dello scorso anno, in danno di una gioielleria, durante la quale venivano asportati oggetti in oro ed orologi, per un valore complessivo di 17.000 euro" viene annunciato in una nota dai Carabinieri.
L'Arma divulga al termine: "La complessità delle indagini compiute, suffragate pienamente dall'Autorità Giudiziaria hanno consentito di raccogliere numerose e concordanti prove, quali la comparazioni delle immagini e dei filmati delle telecamere di videosorveglianza eseguite con l'ausilio dalla Sezione grafica del RIS di Messina ed il sequestro, a seguito di una perquisizione domiciliare, degli indumenti indossati dal rapinatore durante l'evento criminoso in questione. L'arrestato è stato raggiunto dal predetto provvedimento restrittivo presso il carcere 'Pagliarelli' di Palermo dove attualmente si trova a seguito di una precedente condanna."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: