le notizie che fanno testo, dal 2010

Cremona: rapine fuori dalle discoteche, arrestati tre giovani, di cui due minorenni

"I Carabinieri della Stazione di Cremona e quelli del NOR della Compagnia di Cremona, nel fine settimana decorso hanno tratto in arresto tre giovanissimi, di cui due minorenni, colti nella flagranza del reato di rapina in danno di un ventenne di Cremona che era appena uscito da una discoteca", viene segnalato in un comunicato dai militari.

"I Carabinieri della Stazione di Cremona e quelli del NOR della Compagnia di Cremona - informano in una nota dall'Arma -, nel fine settimana decorso hanno tratto in arresto tre giovanissimi, di cui due minorenni, colti nella flagranza del reato di rapina in danno di un ventenne di Cremona che era appena uscito da una discoteca."
La Benemerita prosegue ancora: "Il modus-operandi dei tre era ormai consolidato, aspettavano le vittime appena uscite dai locali notturni, discoteche presenti in città principalmente, che si trovavano stordite dagli effetti dell'alcool e della musica e dopo averle avvicinate le rapinavano di denaro e telefoni cellulari. Sabato però la pattuglia dei carabinieri della Stazione di Cremona e del NOR, dopo aver ricevuto l'allarme di quanto accaduto effettuavano un minuzioso pattugliamento della zona interessata e notavano le sagome di tre giovani che al passaggio di un'auto delle Forze dell'Ordine si erano abbassati repentinamente."
I militi rendono pubblico al termine: "Dopo averli bloccati i militari li hanno trovati in possesso della refurtiva della serata e pertanto sono stati arrestati per rapina in concorso. Sul cellulare della vittima i tre avevano girato un selfie dove dileggiavano le forze dell'ordine sfidando i Carabinieri a provare a catturarli al prossimo colpo. Al termine delle formalità di rito sono stati associati alla Casa Circondariale di Cremona ed al centro di prima accoglienza di Brescia. La Procura dei Minorenni di Brescia" nella mattinata del 16 novembre "ha ottenuto la convalida dell'arresto e la sottoposizione alla misura del collocamento in comunità per i due minori mentre quella ordinaria di Cremona invece la misura degli arresti domiciliari. Nel frattempo le investigazioni a loro carico continuano ed è già emerso un altro caso in cui la vittima è stata un 20enne di Monticelli d'Ongina (PC) che prima della rapina era stato privato del cellulare e della somma di 25 euro."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: