le notizie che fanno testo, dal 2010

Avella: rapina al minimarket, arrestato un pregiudicato

"I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno tratto in arresto, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, un pregiudicato 35enne di Avella, resosi responsabile di tentata rapina nei confronti di un negozio di alimentari della zona, perpetrata lo scorso mese di novembre", pubblica in una nota l'Arma.

"I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno tratto in arresto, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, un pregiudicato 35enne di Avella, resosi responsabile di tentata rapina nei confronti di un negozio di alimentari della zona, perpetrata lo scorso mese di novembre. - espongono in un comunicato dall'Arma - In particolare, i militari della Stazione di Avella, al termine di una meticolose indagini, sono riusciti ad individuare un pregiudicato che, unitamente altri due complici, si era reso responsabile di una rapina ai danni di un minimarket della zona."
La Benemerita chiarisce poi: "Nello specifico, in prossimità dell'orario serale di chiusura, tre malviventi assaltavano il negozio e, mentre uno di essi rimaneva all'esterno, gli altri due rapinatori, armati rispettivamente di una pistola e di un coltello, nel tentativo di asportare dal registratore di cassa il ricavato della giornata, ingaggiavano una colluttazione con i due titolari dell'esercizio commerciale, che si opponevano all'azione criminale."
"Nel corso del tafferuglio - illustrano in ultimo i militi -, una delle vittime veniva colpita alla testa con il calciolo della pistola e l'altra, sempre alla testa, ma con l'impugnatura del coltello. La reazione dei due commercianti, determinava la fuga dei malviventi. A seguito dell'attività investigativa sviluppata dai Carabinieri della Stazione di Avella, l'Autorità Giudiziaria emetteva apposita ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di uno dei soggetti che, rintracciato, è stato associato presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino. Durante la perquisizione domiciliare eseguita presso l'abitazione del medesimo pregiudicato è stata rinvenuta una pistola scacciacani modificata, con all'interno caricatore contenente alcune cartucce a salve, presumibilmente utilizzata per la rapina."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: