le notizie che fanno testo, dal 2010

Paolo Bosusco e Claudio Colangelo: i due italiani rapiti in India

Paolo Bosusco e Claudio Colangelo sono i due italiani rapiti in India. Una breve descrizione di chi sono e di che cosa si occupano nella loro vita.

Paolo Bosusco (54 anni) e Claudio Colangelo (61 anni), sono i due italiani rapiti in India, come conferma anche la Farnesina (...). Paolo Bosusco vive a Condove, comune della bassa Valle di Susa, ma solo "qualche mese all'anno, soprattutto in estate", come racconta il sindaco, Pietro Listello, all'Adnkronos, spiegando che l'uomo è "molto apprezzato nella borgata" e nonostante sia una "persona riservata" è sempre "molto disponibile con tutti". Paolo Bosusco è da molti anni impegnato in India con una agenzia di viaggi, descritto come una persona prudente e un grande conoscitore di quei luoghi, in cui accompagna i vari turisti. Turista come Claudio Colangelo, un medico romano di 61 anni, originario di Rocca di Papa che pare si fosse rivolto a Paolo Bosusco per effettuare delle escursioni di trekking nella zona dove è poi avvenuto il rapimento, nello Stato indiano dell'Orissa. I maoisti pare che abbiano riferito che i due italiani sono stati catturati mentre scattavano delle fotografie nelle zone più interne, quelle abitate dalle tribù, nonostante il divieto imposto dal governo. Claudio Colangelo viene descritto non solo come un grande viaggiatore ma come un medico prodigo nel dare il proprio aiuto a tutte quelle persone che "vivono nei principali Paesi in via di sviluppo, soprattutto India e America Latina", come spiega il Direttore generale dell'Ospedale San Camillo di Roma, Aldo Morrone, sottolineando che i suoi viaggi sono in particolare organizzati "per cercare di dare il proprio contributo in progetti volti al recupero della salute, lavorando al fianco di gruppi locali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: