le notizie che fanno testo, dal 2010

USA: spiare il prossimo? E' "sexy e seducente"

Negli Stati Uniti fioccano le campagne pubblicitarie mirate a far diventare qualunque cittadino un "delatore", naturalmente per la sicurezza nazionale e per scovare sospetti terroristi. Questa volta, però, il messaggio ha attirato un po' troppo l'attenzione, non tanto per il pay-off "Se vedi qualcosa, dì qualcosa" ma perché la donna rappresentata nella pubblicità sembra trovare un po' troppo "sexy e seducente" spiare il prossimo.

Non è la prima volta che negli Stati Uniti vengono promosse campagne atte a far diventare "delatori" i vicini di casa o magari i bambini nei confronti dei genitori, come in "1984" di George Orwell. Circa un anno fa era uscita la notizia che l'FBI aveva messo in circolazione ben 25 volantini che descrivono quei comportamenti che farebbero ipotizzare di essere di fronte ad un sospetto terrorista. Questa serie di volantini erano distribuiti direttamente a diverse categorie di commercianti, che venivano invitati a contattare il Joint Regional Intelligence Center (JRIC) dell'FBI in caso di "comportamento sospetto". Ora la pubblicità "diventa anche tu delatore" stelle e strisce sembra essersi maggiormente estesa, tanto che la Metropolitan Transportation Authority di New York (fondata da Nelson Rockefeller, nipote del ben più celebre John Davison Rockefeller) ha commissionato e messo in circolazione diversi display stradali con lo slogan "If you see something, say something", che tradotto diventa: "Se vedi qualcosa, dì qualcosa". Il problema è che questa volta tale messaggio, a cui fa seguito un numero di telefono da chiamare in caso venisse avvistato un "comportamento sospetto", ha attirato un po' troppo l'attenzione, e non certo dei terroristi. Il pay-off pubblicitario, infatti, è "rafforzato" dall'immagine di una giovane donna dall'ampia scollatura che, più che spaventata per il timore di potersi trovare di fronte ad un "terrorista" sembra piuttosto immedesinarsi nella protagonista di un thriller di spionaggio. Il messaggio sembra chiaro: spiare il prossimo non è affatto disdicevole ma, anzi, è "sexy e seducente". E magari anche un po' divertente. Ma se la campagna di "reclutamento delatori" cambia forma, non si può dire lo stesso della sostanza, visto che, come per i volantini dell'FBI, i video promozionali del "See Something, Say Something" confermano che i comportamenti maggiormenti sospetti, e quindi da segnalare alle autorità, sono: pagare per una camera d'albergo in contanti, utilizzare una videocamera, parlare con gli agenti di polizia, guidare furgoni, utilizzare un telefono cellulare per registrare qualcosa e, addirittura, indossare felpe e scrivere su un pezzo di carta. Se il terrorista appunterà i propri piani su un tablet, quindi, difficilmente verrà scoperto, soprattutto se avrà l'accortezza di disabilitare la connessione internet per non incappare nel ben più sistematico programma di spionaggio Prism della NSA.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: