le notizie che fanno testo, dal 2010

Nutella rischia di non poter più farsi pubblicità

Il Parlamento europeo dà il via libera al testo che impedirebbe di pubblicizzare certi prodotti troppo grassi e zuccherati. La Ferrero della Nutella chiede di ripensarci.

La Ferrero rischia di non poter fare più pubblicità al suo prodotto di punta, la Nutella. Il motivo è che sarebbe troppo piena di zuccheri e troppo piena di grassi. Il Parlamento europeo infatti ha dato il via libera alla normativa che dovrà regolamentare le informazioni nelle etichette e la pubblicità dei prodotti. In base a questo testo le aziende non potranno pubblicizzare tutti i prodotti che superano le dosi di 10 grammi di zucchero, 4 grammi di grasso e 2 milligrammi di sale su 100 grammi di prodotto. Il primo a lanciare l'allarme è stato il vicepresidente del gruppo industriale Ferrero International Francesco Paolo Fulci (anche ex ambasciatore delle Nazioni Unite) che dichiara all'AGI che questo provvedimento è "un attentato all'industria dolciaria". Per Francesco Paolo Fulci, infatti, è giusto indicare sulle etichette le calorie e lo zucchero, un po' meno limitare la libertà del produttore a pubblicizzare la propria merce. Ricordando che il consumatore deve essere sì ben informato ma lasciato libero di decidere cosa mangiare o meno. Prima di essere approvato il testo dovrà passare all'esame del Consiglio dei Ministri dell'Unione Europea per poi ritornare in Parlamento UE con un nuovo voto. Fulci spera che almeno in quell'occasione non ci sia l'assenteismo di quelle persone che la pensano come la Ferrero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: