le notizie che fanno testo, dal 2010

Obama estende privacy agli alleati. Ora "grazia" a Snowden e Assange

Barack Obama ha firmato una legge che estende la tutela della privacy riservata ai cittadini degli Stati Uniti anche a quelli dei Paesi alleati. Una legge pensata dopo le rivelazioni di Edward Snowden e WikiLeaks. A questo punto gli Stati Uniti potrebbero ringraziare Edward Snowden e a Julian Assange restituendo loro la libertà.

Barack Obama ha firmato una legge che estende la tutela della privacy riservata ai cittadini degli Stati Uniti anche a quelli dei Paesi alleati. Inoltre, con questa legge i cittadini stranieri potranno fare causa al governo americano se i loro dati personali verranno divulgati o utilizzati in violazione delle loro leggi. Nella stessa legge è stato inserito il divieto di applicare una tassa per l'accesso ad internet. La legge, che ha ottenuto un sostegno bipartisan, ha l'obiettivo di sostenere l'accordo sul Partenariato Trans-Pacifico (TPP) e arginare la sentenza emessa poco tempo fa dalla Corte di Giustizia europea che ha dichiarato invalido il "Safe Harbour", il trattato che regola il trasferimento dei dati dall'UE agli USA. Non da ultimo inoltre il provvedimento è stato pensato per ricucire quel rapporto di fiducia che si era lacerato dopo le rivelazioni di Edward Snowden e WikiLeaks sullo spionaggio di massa effettuato dalle agenzie di intelligence governative americane. Proprio pochi giorni fa WikiLeaks ha svelato che persino il Segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon e Silvio Berlusconi, quando era a capo del governo italiano, sono stati intercettati e spiati dalla NSA (National Security Agency). La firma apposta da Obama è stata definita già da alcuni media come epocale, ma se davvero di svolta si tratta a questo punto bisogna esprimere riconoscenza proprio ad Edward Snowden e a Julian Assange. E quale miglior ringraziamento potrebbero offrire gli Stati Uniti se non quello di restituire la libertà (facendo cadere ogni incriminazione) a chi ha permesso di far capire ad Obama e al mondo intero che la privacy dei cittadini è a rischio?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: