le notizie che fanno testo, dal 2010

Google: 57% app Android per bambini tracciano e raccolgono i loro dati

Dopo la denuncia contro Youtube, uno studio svela che oltre la metà delle app per Android per bambini presenti su Google Store traccia e raccoglie i dati dei più piccoli.

A pochi giorni dalla denuncia da parte di una coalizione di 23 associazioni per l'infanzia e dei consumatori che Youtube sta violando la privacy dei minori sotto i 13 anni, uno studio rivela che la raccolta dei dati dei bambini avviene anche attraverso le app su Google Store.

I ricercatori dell'International Computer Science Institute hanno utilizzato un nuovo sistema automatizzato (se fosse stato di proprietà di qualche multinazionale verrebbe chiamata intelligenza artificiale) per analizzare un campione di 5.855 app per Android pubblicate su Google Store, scoprendo che più della metà ha potenzialmente violato le leggi sulla privacy dei minori degli Stati Uniti (Children's Online Privacy Protection Act).

"Riteniamo che i nostri risultati siano rappresentativi dato che le app che abbiamo esaminato rappresentano quelle gratuite più popolari" specificano gli autori dello studio.
I ricercatori non hanno invece avuto accesso ai dati iOS di Apple, e quindi non è stato possibile stabilire se anche le app per iPhone e iPad sottraggono i dati dei più piccoli.

In particolare, 256 app hanno raccolto i dati di geolocalizzazione dei bambini senza il permesso dei genitori, 107 hanno condiviso l'indirizzo email del proprietario del dispositivo e 10 i numeri di telefono nella rubrica.
Inoltre, ben 1.100 app (18,8%) condividono informazioni identificative con terze parti mentre 2.281 trasmettono l'Android Advertising ID, un tag identificativo per indirizzare la pubblicità.
Inquietante anche il fatto che il 28% di queste app "accede a dati sensibili protetti da permessi Android" mentre il 73% delle applicazioni "trasmettono dati sensibili su internet".
Infine, il 40% delle app inviano le informazioni raccolte senza utilizzare "ragionevoli misure di sicurezza" e ben il 92% fra le 1.280 applicazioni che usano l'accesso tramite Facebook non sfruttano le funzionalità per bloccare l'iscrizione di under 13.

Complessivamente, quindi, circa il 57% delle 5.855 app destinate ai minori analizzate stanno potenzialmente violando la COPPA.
Sarà ora compito della Federal Trade Commission (FTC) valurare una ad una le applicazioni incriminate ed eventualmente sanzionare gli sviluppatori ed obbligarli a rispettare la legge. Un lavoro che a questo punto dovrebbe compiere anche il Garante della privacy italiano, per accertare se anche nel nostro Paese c'è chi raccoglie indiscriminatamente i dati dei bambini e per quale motivo.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/04/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Google: 57% app Android per bambini tracciano e raccolgono i loro dati
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI