le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl Registro opposizioni: con stop chiamate rischio occupazione, dice AssoCall

AssoCall sul disegno di legge sul Registro delle opposizioni.

"Allargare la possibilità di iscrizione al Registro delle opposizioni, lo strumento per non ricevere telefonate di offerte commerciali, anche ai numeri fissi e mobili non iscritti nell'elenco telefonico, "potrebbe non rilevarsi risolutivo in quanto tale soluzione non garantirebbe i consumatori dall'essere comunque aggrediti da tutti quegli operatori scorretti che già oggi chiamano arbitrariamente le utenze iscritte al registro delle opposizioni" e "provocherebbe una distorsione del mercato con effetti economici devastanti che si ripercuoterebbero inevitabilmente sull'occupazione", afferma AssoCall, presentando in tal senso un documento alla Commissione Lavori Pubblici

L'associazione, che rappresenta il comparto dei contact center outsourcing, il provvedimento sarebbe "in stridente contrasto con la normativa sulla privacy". Per AssoCall infatti "il fenomeno del continuo e ripetuto disturbo del consumatore non potrà esser arginato dal consentire l'iscrizione dei numeri privati fissi e mobili al Registro delle opposizioni in quanto le cause sono piuttosto imputabili al'attività fuori legge eseguita da operatori senza scrupoli che già oggi chiamano scorrettamente i numeri iscritti alla Fub (Fondazione Ugo Bordoni)".

© riproduzione riservata | online: | update: 16/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
consumatori occupazione privacy
social foto
Ddl Registro opposizioni: con stop chiamate rischio occupazione, dice AssoCall
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI