le notizie che fanno testo, dal 2010

Giovani: "Il nostro tempo è adesso". 9 aprile in piazza anche CGIL

Giovani in piazza il 9 aprile per "il nostro tempo è adesso". Ilari Lani della CGIL spiega il motivo dell'adesione: "per dire che i giovani sono la grande risorsa di questo paese e meritano di avere risposte concrete, adesso".

Il futuro è adesso. Sembra che questa frase, una volta slogan dei giovani, sia pronunciata in Italia solamente dai "nonni mannari" come li chiama Ernest Kattens, ovvero da quella gerontocrazia (anche di cortile) che a ottant'anni sorpassa a destra, adesca le minorenni, crede che con la chirurgia plastica e lo "scientismo medico" possa vivere per sempre. Questa classe dirigente vecchia e decrepita, che non lascia mai il testimone, la stessa che in Giappone ha prodotto Fukushima, quella che si è mangiata il futuro economico e ambientale di figli e nipoti, continua a ripetersi: "Il futuro è adesso", e si prende tutto. Ecco perché tutte le iniziative che coinvolgono i giovani, quelli veri, non quelli che a 80 anni si travestono da ragazzini, sono da guardare con attenzione e rispetto. Ilaria Lani, responsabile delle politiche giovanili della CGIL, analizza i dati ISTAT appena pubblicati sulla disoccupazione in Italia: "I dati diffusi dall'ISTAT sono l'ennesima conferma di una situazione disastrosa e di quanto siano stati i giovani a pagare il conto della crisi. Nel quarto trimestre 2010 il tasso di disoccupazione giovanile arriva al 29,8%, il dato più alto dal 2004, e aumenta il lavoro a termine (+5,1%) e il part time involontario". Dati sconsolanti, perché il futuro senza lavoro, senza certezze, il "futuro in standby" si mangia la vita e l'esistenza delle generazioni. Ciò che per i "nonni mannari", quando erano "giovani mannari", era scontato ora è per un giovane precario è solamente un miraggio, a meno che non si sia figli o nipoti di mannari o di loro consociati. Il 9 aprile quindi, in occasione della manifestazione "il nostro tempo è adesso" scenderà anche la CGIL in piazza, come sottolinea la stessa Ilaria Lani: "E' urgente un piano di investimenti per garantire opportunità ai giovani e politiche capaci di contrastare offerte di lavoro sempre più precarie e degradanti. Il 9 aprile saremo in piazza sulla base dell'appello 'il nostro tempo è adesso' per dire che i giovani sono la grande risorsa di questo paese e meritano di avere risposte concrete, adesso".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: