le notizie che fanno testo, dal 2010

Si costituisce il vigilantes fuggito con portavalori

Si è costituito il vigilante di 44 anni che mercoledì scorso aveva fatto perdere le tracce sequestrando il furgone portavalori che guidava, che trasportava la cifra di 900mila euro. Dai soldi, però, ancora nessuna traccia.

Si è costituito il vigilante di 44 anni che mercoledì scorso aveva fatto perdere le tracce sequestrando il furgone portavalori che guidava, che trasportava la cifra di 900mila euro.
Aniello Pastore, questo il nome del dirigente dell'Ipervigile, sembra che si sia presentato in mattinata davanti al colonnello Fabio Cagnazzo del comando di Cisterna, ha consegnato la sua pistola e ha ammesso il furto, indicando il lugo dove sarebbero nascosti i soldi. Da un primo accertamento pare però che dei 900mila euro non ci sia nemmeno l'ombra, ed ora i carabinieri stanno stanno cercando di capire se il racconto dell'uomo è vero.
Tutto era iniziato lo scorso mercoledì, quando dopo un litigio con la moglie, con cui si sta separando, Aniello Pastore si è recato al lavoro e ha cominciato con il suo compagno i normali giri di routine. Con una scusa, poi, ha fatto scendere ed allontare l'altra guardia giurata e da allora è scomparso e di lui non si era più avuta notizia fino a questa mattina.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# euro# furto# lavoro# portavalori