le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia: altri Fratelli reclamano il nome. E Boldi ricorda

Per chi avesse addentato il panettone scollegandosi dalla TV, Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Guido Crosetto hanno fondato un nuovo partito: "Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale". Ma se Massimo Boldi scherza sul nome del suo film, Il Movimento Fratelli d'Italia nato nel 2004 lo definisce un "vergognoso tentativo di scippo".

Il 21 dicembre mentre l'Italia si preparava a mangiare il "panettone di crisi", ecco che un nuovo soggetto politico emetteva i primi vagiti, a cominciare da Twitter. Si tratta di Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale (pare che l'abbreviazione, secondo Wikipedia, sarà FdI-CN) partito fondato dall'unione politica tra Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Guido Crosetto. Già il 20 dicembre su Twitter Giorgia Meloni cinguettava: "E' ufficiale. Io e Guido Crosetto lasciamo il PdL. Nasce Fratelli d'Italia, movimento di centrodestra. Onestà, partecipazione, meritocrazia". Sarà lei stessa, all'indomani dell'annuncio, a diffondere la foto che immortala i "primi" tre "Fratelli d'Italia" con in mano il logo del nuovo partito. . E se Massimo Boldi se ne accorge subito e twitta a Giorgia Meloni il messaggio "ricorda un mio film del 1989 FRATELLI D'ITALIA. A lupachiotti", è invece il Movimento Fratelli d'Italia (nato nel 2004) a non prendere bene quello che definisce il "vergognoso tentativo di scippo della denominazione 'Fratelli d'Italia'". Il Movimento rilascia una nota stampa dove scrive come "alla data del presente comunicato (20 dicembre, ndr), con grande stupore e disappunto, constatiamo che gli On.li Giorgia Meloni e Guido Crosetto avrebbero fondato un nuovo soggetto denominandolo come il nostro". Il Movimento Fratelli d'Italia quindi spiega: "Noi del Movimento Politico 'Fratelli d'Italia', l'autentico centro-destra italiano, costituito nel 2004 e già alleato in amministrazioni locali prima con Forza Italia e poi con il Popolo delle Libertà, smonteremo anche questo ennesimo vergognoso tentativo di scippo". L'MPFI tuona: "Ci auguriamo che gli On.li Meloni e Crosetto facciano immediata e pubblica ammenda, al fine di bloccare questa ennesima scia mediatica che danneggia notevolmente il nostro Movimento. Perché qualora tale abusivo uso politico del nome 'Fratelli d'Italia' dovesse continuare, seguirebbero immediatamente risolute azioni legali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: