le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: "Sì a Pannella senatore a vita"

Giorgia Meloni appoggia il leader radicale Marco Pannella per lo scranno di senatore a vita. Ma la cofondatrice di Fratelli d'Italia non è l'unica. Anche il PD Vito De Filippo, presidente della Regione Basilicata, appoggia un Pannella che ha 'illustrato la Patria'. Ed anche Roberto Saviano si unisce per "Pannella senatore a vita".

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia insieme ai co leader-fondatori Guido Crosetto e Ignazio La Russa cinguetta "Sì a Marco Pannella senatore a vita". Il tweet ovviamente è accompagnato da una spiegazione sul sito ufficiale di Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale , in qualche modo dovuta agli elettori di centrodestra. "Credo che le idee dei radicali siano quanto di più distante ci sia dalla mia visione del mondo - premette Giorgia Meloni -. Molte di queste non sono condivisibili, prime su tutte le campagne pro eutanasia, aborto e droga, le combatto e continuerò a farlo. Ma questo non mi impedisce di riconoscere a Pannella di aver sempre combattuto per le cose nelle quali crede con onestà e coerenza". Ma c'è anche una ragion d'onore squisitamente politica. Spiega Giorgia Meloni: "Non dimentico che 25 anni fa (la Meloni è nata nel 1977, ndr), quando la destra non aveva diritto di parola, Pannella animava trasmissioni per dare a tutti la possibilità di confrontarsi. E non ha accettato la violenza politica che la sinistra estrema considerava lecita negli anni di piombo. Abolirei la norma costituzionale sui senatori a vita, ma se quegli scranni sono stati occupati negli anni da gente come Scalfaro e Monti, ben venga la nomina di Marco Pannella, un uomo che non si è mai risparmiato per portare avanti quelle idee in cui crede". Ma Giorgia Meloni non è l'unica ad appoggiare apertamente Pannella, pur con tutti i "distinguo". Anche il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, del Pd, ha dichiarato sul leader radicale che "le sue battaglie civili e non violente hanno 'illustrato la Patria' e costruito un Paese migliore". Un altro "endorsement" arriva anche da Roberto Saviano che dal suo profilo Facebook afferma: "Con lui si può non essere sempre d'accordo. Con lui si litiga. Senza di lui, però, molte battaglie per i diritti civili sarebbero state e saranno impossibili. Mi unisco anch'io: Pannella senatore a vita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: