le notizie che fanno testo, dal 2010

California: 5 bambini paralizzati da sindrome simile alla poliomielite

Una sindrome simile alla poliomielite ha causato una paralisi parziale di cinque bambini in California dall'agosto del 2012, ma sono tra i 20 ed i 25 i casi sospetti. Le scansioni del midollo spinale dei pazienti hanno mostrato dei danni simili a quelli che si trovano in chi soffre di poliomielite.

Una sindrome simile alla poliomielite ha causato una paralisi parziale di cinque bambini in California dall'agosto del 2012, mettendo i ricercatori e i funzionari della sanità pubblica statunitense in allerta, tanto che sotto indagine sono finiti 25 casi. Il dott. Keith Van Haren, professore in neurologia e scienze neurologiche presso la Stanford School of Medicine in Palo Alto, in California, ammette in una nota che "questi cinque casi evidenziano la possibilità di una sindrome simile alla poliomielite infettiva con focolaio in California". Van Haren ha infatti presentato, nel corso dell'American Academy of Neurology's, i risultati della ricerca sulla misteriosa "infezione" simile alla polio, spiegando che sono tra i 20 ed i 25 i casi sospetti segnalati, anche se finora solo 5 sono stati confermati. Il ricercatore ha quindi sottolineato che a tutti e cinque i bambini era stato somministrato, da piccoli, il vaccino antipolio, e per questo viene ipotizzato che sarebbero stati infettati non dal classico poliovirus. "Sappiamo con certezza che non è poliomielite" ha infatti chiarito Van Haren. I cinque bambini hanno sviluppato in maniera improvvisa la paralisi nelle braccia o nelle gambe, in alcuni casi nel giro di due giorni appena. Tre di questi bambini avevano contratto una malattia respiratoria poco prima prima che si manifestassero i sintomi della paralisi. Nessuno ha recuperato la funzione degli arti dopo sei mesi. I fratelli di questi bambini non presentano alcun sintomo. La ricerca rivela che due bambini sono risultati positivi all'enterovirus 68, una rara forma di un virus che presenta sintomi simili a quelli della poliomielite, mentre negli altri tre bambini non è stato riscontrato. Come ricorda la CBSNews, circa 10-15 milioni di persone negli Stati Uniti ogni anno risultano positivi all'enterovirus, ma la maggior parte dei casi non si ammala oppure presenta sintomi simili ad un raffreddore, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Il dottor Carol Glaser, a capo del California Department of Public Health, ha rivelato che le scansioni del midollo spinale dei pazienti hanno mostrato dei danni simili a quelli che si trovano in chi soffre di poliomielite.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: