le notizie che fanno testo, dal 2010

Somalia: pirati somali uccidono 4 americani su yacht

Uno yacht, la Quest, era stato sequestrato dai pirati mentre navigava verso la Somalia e i 4 velisti americani sono stati uccisi. La dinamica che ha portato allo scontro a fuoco tra militari USA e pirati non sembra ancora del tutto chiara.

Sabato scorso l'ambasciata americana di Nairobi aveva comunicato che uno yacht, con a bordo 4 americani, era stato fermato e preso in ostaggio dai pirati. Lo yacht, la Quest, è stato sequestrato nel Mar Arabico e sembra che navigasse verso la Somalia.
Da poco la notizia che i 4 ostaggi americani sono stati tutti uccisi, ma la dinamica degli avvenimenti non è ancora del tutto chiara. Stando ad un comunicato del Comando centrale USA, la marina statunitense avrebbe ingaggiato uno scontro a fuoco, per rispondere ad un attacco dei pirati. Stando alla nota diffusa, solo dopo aver abbordato la Quest "le forze hanno scoperto che tutti e quattro gli ostaggi erano stati uccisi dai loro carcerieri", come riporta la Reuters. "Nonostante i tentativi immediati di salvare loro la vita - continua la nota delle forze statunitensi - tutti e quattro gli ostaggi sono morti a causa delle ferite". Alla Reuters aveva parlato, telefonicamente, un pirata somalo (http://tinyurl.com/6gxoj2y) che avrebbe raccontato che i sequestratori dello yacht sarebbero stati attaccati "da una nave da guerra USA" e che quindi, non essendoci più alternative, avrebbero deciso per la morte dei 4 americani. Il comunicato americano, invece, parla di un negoziato interrotto bruscamente da uno scontro a fuoco, in cui hanno perso la vita anche due pirati. Altri 13 sono stati invece arrestati.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# guerra# ostaggi# pirati# Somalia