le notizie che fanno testo, dal 2010

Petrolio: Brent a 120 dollari al barile. Record da 2008

Le rivolte del Nord Africa, e in particolare il conflitto libico, cominciano a ripercuotersi sul prezzo del petrolio, tanto che in USA sale ai massimi come non succedeva da circa 2 anni, dopo il crollo di Lehman Bros, e si toccano i 120 dollari al barile.

Le rivolte del Nord Africa, e in particolare il conflitto libico, cominciano a ripercuotersi sul prezzo del petrolio, tanto che in USA sale ai massimi come non succedeva da circa 2 anni. I future sul greggio USA sono saliti oltre quota 108,20 dollari mentre quelli sul Brent a 118,90 dollari circa, superando anche quota 120 dollari al barile, record dai tempi del crollo di Lehman Bros. Stando a notizie di agenzie, la petroliera Equator, battente bandiera della Liberia, sarebbe diretta verso il porto di Tobrukm in Libia, per imbarcare pare un milione di barili di greggio estratto dagli insorti presso i giacimenti di Mesla e Serir, anche se nella serata si è appreso, stando a qunto riporterebbe al-Jazeera, che che le forze fedeli al Colonnello Gheddafi avrebbero bombardato proprio i due impianti in questione. Nei giorni scorsi, comuque, il Consiglio nazionale transitorio degli insorti libici avrebbe firmato un accorso sul petrolio con il Qatar, anche se non sono chiari i destinatari del greggio che verrà trasportato dalla petroliera Equator.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Africa# Gheddafi# Libia# petrolio# record