le notizie che fanno testo, dal 2010

OPEC non modifica quote di produzione. FederPetroli: non esiste paura dello Shale Oil USA

L'OPEC ha deciso di non modificare le quote di produzione petrolifera da parte dei Paesi membri dell'Organizzazione. Accoglie con favore questa decisione il Presidente di FederPetroli Italia, Michele Marsiglia, sottolineando: "L'OPEC ancora una volta ha dimostrato che non esiste paura nei confronti dello Shale Oil statunitense".

L'OPEC ha deciso di non modificare le quote di produzione petrolifera da parte dei Paesi membri dell’Organizzazione. Accoglie con favore questa decisione il Presidente di FederPetroli Italia, Michele Marsiglia, ricordando in una nota come già "tra fine ottobre ed inizio novembre era chiara la linea di FederPetroli Italia" e chiedeva che "per una nuova stabilizzazione dei prezzi del greggio di maggior riferimento era necessaria una linea di difesa senza alcuna variazione di produzione da parte dell’OPEC". Marsiglia evidenzia infatti che "un taglio della produzione in questo momento, avrebbe significato servire su un piatto d'argento il crollo dei prezzi petroliferi di questi ultimi mesi, invece, piena soddisfazione per la decisione del meeting di Vienna. - aggiungendo - Adesso possiamo concentraci su negoziazioni e contratti con una maggiore sicurezza nell’approvvigionamento petrolifero, questo dimostra che anche le situazioni belliche di alcuni paesi del Medio Oriente non hanno minimamente influenzato quello che è il mercato del petrolio mondiale". Il Presidente di FederPetroli Italia quindi conclude: "L’OPEC ancora una volta ha dimostrato che non esiste paura nei confronti dello Shale Oil statunitense e di questo i mercati finanziari ne saranno contenti, e non solo. Questa non è una guerra di prezzi, bensi di quote di mercato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# guerra# Italia# Medio Oriente# petrolio# Vienna