le notizie che fanno testo, dal 2010

New York: ratti trasportano pulci della peste bubbonica, ma non il batterio

La peste bubbonica potrebbe nascondersi nelle fogne di New York. Secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori della Columbia and Cornell Universities, i ratti di New York trasportano pulci e altri parassiti in grado potenzialmente di trasmettere la peste bubbonica e altre malattie virulente.

La peste bubbonica potrebbe nascondersi nelle fogne di New York. Fu la peste bubbonica (nota anche come "peste nera", "morte nera" o "grande morte") a decimare un terzo della popolazione in Europa tra il 1347 e il 1353, pandemia batterica che dilagò anche in Asia e nel Vicino Oriente. Secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori della Columbia and Cornell Universities, i ratti di New York trasportano pulci e altri parassiti in grado potenzialmente di trasmettere la peste bubbonica e altre malattie virulente. Gli scienziati hanno raccolto un campione di 133 ratti catturati nella Grande Mela, analizzando oltre 6.500 esemplari tra pulci, pidocchi e acari che vivevano addosso a questi topi. Tra questi, è stata individuata anche la Xenopsylla cheopis, detta anche pulce del ratto orientale, principale vettore del tifo endemico e, appunto, della peste bubbonica. Per fortuna, i ricercatori non hanno trovato nella Xenopsylla cheopis il batterio della peste, la Yersinia pestis. "Anche se questi ratti trasportano delle pulci che potrebbero trasmettere la peste bubbonica, non c'è evidenza dell'agente patogeno in grado di diffondere la malattia" assicura Matthew Frye, entomologo urbano alla Cornell University. Ogni anno negli Stati Uniti vengono segnalati una dozzina di casi di peste, ma i casi sono riferiti soprattutto al morso di roditori selvatici. Il CDC riporta infatti che l'ultimo focolaio di peste urbana negli USA si è verificato a Los Angeles nel 1924-25. Un recente studio condotto da Christopher Mason del dipartimento di fisiologia e biofisica al Weill Cornell Medical College ha scoperto inoltre che nella metropolitana New York sono annidiati ben 637 agenti patogeni batterici e virali, scovando anche un parziale DNA della Yersinia pestis (pare inattivo).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: