le notizie che fanno testo, dal 2010

Vitalizi: dal 2012 sistema calcolo contributivo e pro rata. Sacrifici?

Renato Schifani e Gianfranco Fini annunciano che dal 2012 deputati e senatori dovranno dire addio al sistema dei vitalizi così com'è strutturato, perché "sarà introdotto il sistema di calcolo contributivo". Ma ci sono ancora "sacrifici" e "sacrifici".

La politica cerca di dare un segnale agli italiani, e per dimostrare che anche deputati e senatori contribuiscono ai "sacrifici lacrime e sangue", in un comunicato congiunto Renato Schifani e Gianfranco Fini annunciano della "volontà di procedere entro la fine dell'anno ad una radicale modifica della disciplina in tema di assegni vitalizi". Dopo un incontro anche col il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Elsa Fornero, Fini e Schifani spiegano che "dal 1 gennaio 2012 sarà introdotto il sistema di calcolo contributivo, in analogia con quanto previsto per la generalità dei lavoratori", sottolineando che "tale sistema opererà per intero per i deputati e i senatori che entreranno in Parlamento dopo tale data e pro rata per quanti attualmente esercitano il mandato parlamentare". Chi è già senatore o deputato mantiene quindi il sistema del vitalizio fino al 2011, mentre dal 2012 la "pensione" verrà calcolata con il sistema contribuitivo. Nel comunicato si specifica che "sempre dal 1 gennaio 2012 per i parlamentari cessati dal mandato sarà possibile percepire il trattamento di quiescenza non prima del compimento dei 60 anni di età per chi abbia esercitato il mandato per più di una intera legislatura e al compimento dei 65 anni di età per chi abbia versato i contributi per una sola intera legislatura". Il parlamentare attualmente versa ogni mese una quota dell'indennità lorda dell'8,6 per cento, mentre i contributi previdenziali versati per un comune lavoratore dipendente ammontano al 33% della retribuzione lorda, tanto che qualcuno potrebbe forse anche pensare che come spesso avviene in Italia, ci sono "sacrifici" e "sacrifici".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: