le notizie che fanno testo, dal 2010

Pensione e maternità per atleti di "interesse nazionale"

Una proposta di legge prevede contributi previdenziali e assegni di maternità a quegli atleti ed atlete non professioniste che abbiano "praticato per almeno un anno discipline di interesse nazionale".

Una proposta di legge, approvata in sede legislativa nelle commissioni della Camera e ora in attesa del vaglio del Senato, prevede contributi previdenziali e assegni di maternità a quegli atleti ed atlete non professioniste che abbiano "praticato per almeno un anno discipline di interesse nazionale", come si legge nel testo del provvedimento, che porta la firma di Manuela Di Centa, ex fondista e campionessa Olimpica dei Giochi invernali, ora deputata del Pdl. In poche parore gli atleti non professionisti, tranne quelli che godono di sponsorizzazioni o gareggiano per le Forze armate, non iscritti ad alcuna forma obbligatoria di previdenza potrebbero, con questa normativa, "riscattare a fini previdenziali i periodi di svolgimento dell'attività sportiva", fino a 5 anni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: